Diritti Tv. TimVision svela i costi dell’abbonamento e tratta per la Champions di Infinity (Mediaset)

0
983
Locandina TimVision - Foto Ufficio stampa Tim

Guardare la serie A su TimVision costerà, per il prossimo anno, la stessa cifra che gli appassionati sborserebbero per vederla su Dazn: 19,99 euro al mese. Addirittura 10 euro in meno rispetto a chi è già abbonato a Dazn che si vedrà aggiornare il costo dell’abbonamento a 29,99 euro. Forte dell’accordo di distribuzione in esclusiva con la società inglese del gruppo Perform, Tim ha praticamente ufficializzato le tariffe per l’abbonamento al suo servizio di tv in streaming che saranno in vigore dal 1 luglio prossimo (come anticipato da AdgInforma.it). Lo ha fatto attraverso una comunicazione ai suoi vecchi abbonati e con questa pagina sul suo sito.

Un prezzo indubbiamente vantaggioso per chi, oltre al campionato di calcio e allo sport in generale (Timvision mostrerà anche le Olimpiadi di Tokio attraverso Eurosport), è interessato all’intrattenimento. Compreso nel prezzo dell’abbonamento, la telco guidata da Luigi Gubitosi offre anche Discovery+, serie e film.
Con qualche euro in più, poi, ci si potrà garantire l’accesso anche alle altre piattaforme visibili dal decoder di TimVision. L’accoppiata DaznNetflix costerà per il primo anno 29,99 euro al mese, se invece si sceglie Timvision con Dazn e Disney+ il prezzo è di 24,99 euro. L’intero pacchetto Dazn, Netflix e Disney+, sempre per i primi 12 mesi, costerà 34,99 euro al mese.

Da aggiungere a questi costi, per chi non è già abbonato, c’è un costo di attivazione una tantum di 9,99 euro, mentre il decoder Timbox sarà compreso nel prezzo e fino a fine agosto la visione sarà gratuita: si comincerà a pagare dal 1 settembre.

La trattativa con Mediaset per la Champions – Per rendere l’offerta calcistica ancora più completa Tim sarebbe trattando con Mediaset per distribuire Infinity, la piattaforma appena lanciata dal gruppo di Cologno monzese che, tra le altre cose manderà in onda 104 delle 121 partite di Champions League per i prossimi tre anni. La notizia arriva da MF – Milano Finanza che dà la trattativa per avviata anche se non ancora definita. Di sicuro un accordo di questo tipo sarebbe un colpo eccezionale per il gruppo telefonico che potrebbe offrire un palinsesto calcistico completo con le due competizioni più seguite dai calciofili italiani. Intesa che potrebbe far comodo anche a Mediaset che, finendo sul decoder di Tim potrebbe accelerare la diffusione di Infinity e crescere nel mercato dello streaming.

Insomma a pochi mesi dall’inizio della stagione calcistica la partita dei diritti tv è ancora in pieno svolgimento. All’appello mancano ancora i diritti della Coppa Italia e ieri sera, l’assemblea di Lega di Serie A ha rifiutato la proposta da 30 milioni del fondo sovrano saudita per trasmettere la Serie A nell’area Mena, offerta lontanissima dagli oltre 300 milioni pagati dalla qatariota Beln per il triennio precedente. Un altro momento decisivo, infine, sarà sicuramente il pronunciamento dell’Antitrust, atteso per fine mese, sull’accordo di distribuzione esclusiva tra Tim e Dazn che altri operatori di tlc hanno impugnato perché considerato lesivo della concorrenza.

Approfondimenti