Discovery Italia si conferma terzo editore tv nel 2018

0
218

Discovery Italia si conferma anche nel 2018 – con il 6,8% share nelle 24 ore sul pubblico totale, che sale al 9,1% sul target commerciale 25-54 e raggiunge il 9,3% sui millennial – terzo editore tv. Un risultato dovuto in particolare alle performance del gruppo il venerdì sera, dove Discovery raggiunge l’8,8% di share in prima serata sul totale individui, che sale al 10,6% sul target commerciale 25-54 anni.

Nelle 24 ore, il canale NOVE raggiunge il nono posto nella classifica dei canali nazionali – guadagnando ben 3 posizioni rispetto all’anno scorso – con l’1,4% di share che sale al 2% sul target commerciale 25-54 (+6% rispetto allo scorso anno). Da segnalare “Fratelli Di Crozza”: quella che si è appena conclusa è la migliore stagione di sempre con una media di 1.276.000 telespettatori (+32% anno su anno) e del 5,4% di share (+37% anno su anno); record di sempre per la puntata del 26 ottobre con il 5,9% di share; NOVE in media quarto canale nazionale durante la messa in onda.
Prosegue poi il successo dei contenuti Loft, tutti in crescita: “La Confessione” (567.000 telespettatori e 3% share per la puntata più vista), “Accordi e Disaccordi” (566.000 telespettatori e 3,4% share per la puntata più vista) e “Belve” (322.000 telespettatori e 1,7% share per la puntata più vista).

REAL TIME si attesta al settimo posto sul target di riferimento (donne 15-54 anni) con il 2,6% di share. In particolare da segnalare l’ottima performance di “BAKE OFF ITALIA” che, giunto alla sesta edizione, registra una media di 808.000 telespettatori con il 3,4% di share sul pubblico totale, che sale al 6,2% sulle donne 15-54 e fa di Real Time il terzo canale scelto da questo target durante la messa in onda. Il cooking show è il 2° programma più commentato sui Social il venerdì in prime time. DMAX e Motor Trend, il nuovo canale dedicato ai motori che si è acceso lo scorso 29 aprile, raggiungono il 3,1% share sugli uomini 25-54. Su DMAX continuano i successi d’ascolto per la Nazionale italiana di Rugby, con le partite del Six Nations che sfiorano il 2,5% di share (oltre 428.000 telespettatori) e i Test Match che superano del 10% i risultati dello scorso anno. GIALLO è allo 0,8% share sul pubblico totale nelle 24 ore e raggiunge l’1% sul pubblico femminile  25-64 anni. 
Food Network, che ha inaugurato a settembre il nuovo corso nel gruppo Discovery, ha già raggiunto lo 0,6% sul target commerciale 25-54 anni. Performance record anche per i canali K2 e Frisbee nel 2018, anno in cui Discovery è risultato l’unico editore kids in crescita sui 4-14 anni (con l’8,8% share, +5% rispetto allo scorso anno). Sul target 4-10 anni K2 e Frisbee superano l’11% di share (+8% anno su anno).


 
Grandi soddisfazioni anche dal portfolio pay, su Eurosport l’evento più visto è stato la storica semifinale di Marco Cecchinato al Roland Garros nel 2018 (434.000 spettatori con il 3,1% share, 13,5% share pay). Molto positiva la prima stagione della SERIE A di basket (2017-18) le cui fasi finali hanno registrato una media di oltre 60.000 spettatori. Conferme anche per Discovery Channel che mantiene la leadership dell’area 400 di Sky.

“Chiudiamo un eccellente 2018 – ha dichiarato Alessandro Araimo, Amministratore Delegato Discovery Italia – ancor più positivo se si considera il contesto estremamente complesso e sempre più competitivo. Per il sesto anno consecutivo abbiamo confermato la nostra posizione di terzo editore televisivo per share. E lo abbiamo fatto in particolare grazie al rafforzamento del NOVE – nono canale nazionale che guadagna ben 3 posizioni in classifica rispetto al 2017 – alla crescita della prima serata, in particolare con il ‘Big Friday’ che porta il portfolio vicino all’11% sul target commerciale, e al consolidamento dell’intera offerta Discovery, con una rilevanza sempre maggiore sia sul pubblico femminile – con Food Network che si è affiancato a Real Time e Giallo – sia su quello maschile, con il soprendente Motor Trend accanto a DMAX, Eurosport e all’intero pacchetto pay. Senza dimenticare il grande successo dei canali kids e dei nostri servizi Ott Dplay e Eurosport Player che stanno aumentando constantemente il loro numero di users e abbonati”.
 

Approfondimenti