Discovery si prende le Olimpiadi. Copertura totale live dei Giochi di Tokyo

0
546
Foto di Gerhard G. da Pixabay

Discovery sarà la casa delle Olimpiadi di Tokyo. La media company europea, attraverso i numerosi canali discovery+ proporrà infatti in diretta tutte le competizioni che andranno in scena in estate nella capitale giapponese. Un’operazione imponente che darà quindi la possibilità agli appassionati di seguire ogni disciplina ed ogni gara, con particolare risalto, ovviamente, per gli appuntamenti che vedranno impegnati gli atleti azzurri. In questo senso, la grande novità risiederà nell’opportunità per il telespettatore di usufruire di una programmazione personalizzata e multimediale, sfruttando le diverse piattaforme online sulle quali Discovery campeggia.

“Il conto alla rovescia è iniziato e siamo lieti di annunciare che discovery+ sarà la Casa dei Giochi Olimpici in Italia” afferma con entusiasmo Alessandro Araimo, Amministratore Delegato di Discovery Italia. “Con discovery+ sarà possibile immergersi nell’atmosfera olimpica e seguire ogni istante delle competizioni, con decine di canali dedicati e una programmazione speciale per non perdersi le gesta dei nostri atleti. La nostra sarà un’offerta completa e articolata che sfrutterà tutte le potenzialità delle diverse piattaforme in cui siamo presenti, con l’obiettivo di raggiungere il più ampio pubblico possibile”.

E proprio la giornata di oggi segna i -100 giorni all’inizio della manifestazione. Per questo, a partire da stasera alle 20, saranno trasmessi su Eurosport1 (canale di casa Discovery) una serie di speciali su alcuni degli atleti che hanno fatto la storia delle Olimpiadi. Tre nuovi programmi che riaccenderanno i fari sui personaggi e sulle storie a “Cinque Cerchi”. Il primo sarà Head to Head, otto puntate tramite le quali saranno messi a confronto due fuoriclasse di una stessa disciplina, in modo da mostrarne le imprese e provare a capire chi dei due possa essere considerato “il più grande di sempre”. Tra le iconiche coppie di campioni (di diverse epoche) raccontate, ci saranno ad esempio i nuotatori Michael Phelps e Mark Spitz, i corridori Usain Bolt e Carl Lewis, le ginnaste Simone Biles e Nadia Comaneci, i maratoneti Mo Farah e Haile Gebrselassie, ma anche i “Dream Team” USA del basket del 1992 e del 2012.

L’altro programma, che debutterà anch’esso stasera, è Olympic Stories, un viaggio attraverso il mondo per riscoprire alcune delle più affascinanti storie legate alle Olimpiadi. Nel primo episodio, intitolato Big in Japan, il focus sarà posto sui Giochi Olimpici di Tokyo del 1964. Nelle altre puntate il percorso proseguirà con interviste esclusive ad alcuni degli atleti simbolo delle varie edizioni della manifestazione, tra di essi anche l’ex centometrista canadese Ben Johnson, squalificato per doping durante le Olimpiadi di Seul del 1988. Altro nuovo format (al via dal 18 maggio) sarà poi Essential Olympic Stories presented by Bridgestone. Dieci puntate nelle quali saranno raccontate le imprese delle più grandi leggende dei Giochi, ma anche le storie di campioni “dimenticati” che hanno ottenuto successi inattesi.

Approfondimenti