Ecco i dieci politici che hanno parlato di più nei tg Rai nel 2020

0
887

I riflettori dei telegiornali Rai nel 2020, l’anno della pandemia, sono stati puntati in particolare sul presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Il Premier, ora alle prese con una difficile crisi di governo, ha avuto un’enorme visibilità mediatica. Per accorgersene, basta guardare i dati dell’Osservatorio di Pavia relativi a tutto il 2020. AdgInforma.it ha sfogliato le tabelle mensili dell’istituto, concentrando l’attenzione sul tempo di presenza (le dichiarazioni in viva voce) nell’edizione del prime time dei tre principali notiziari del servizio pubblico: Tg1, Tg2 e Tg3. Ne è uscita fuori una top ten davvero interessante, dove figurano – oltre al presidente della Repubblica Sergio Mattarella – cinque rappresentanti del governo, un leader della maggioranza e tre leader dell’opposizione.

IL PODIO – In testa a questa speciale classifica delle dichiarazioni in viva voce c’è naturalmente Conte. In dodici mesi ha parlato in totale per 309 minuti. Oltre cinque ore di microfono, di cui ben 183 minuti sul Tg1, 64 minuti al Tg2 e 62 minuti al Tg3. Un exploit sull’ammiraglia dovuto soprattutto alle conferenze stampa per aggiornare gli italiani sui provvedimenti necessari per fronteggiare il covid-19. Basti pensare che solo nel mese di aprile Conte ha parlato al notiziario diretto da Giuseppe Carboni per 67 minuti… Al secondo posto del ranking troviamo il leader della Lega Matteo Salvini. A lui i Tg Rai hanno lasciato il microfono per 152 minuti: 56 minuti al Tg1, 64 al Tg2 e 32 al Tg3. A chiusura del podio Mattarella con 122 minuti di dichiarazioni in viva voce: 38 minuti al Tg1, 41 al Tg2 e 43 al Tg3.

QUARTO DI MAIO, CHIUDE AZZOLINA – Il primo degli “inseguitori” è il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. A lui i Tg Rai hanno lasciato la parola per 106 minuti: 49 minuti sul Tg1, 27 sul Tg2 e 30 sul Tg3. Al quinto posto il Segretario del Pd, Nicola Zingaretti con 98 minuti: 32 minuti al Tg1, 35 al Tg2 e 31 al Tg3. Sesta la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni con 76 minuti: 24 minuti al Tg1, 32 al Tg2 e 20 al Tg3. Settimo il ministro della Salute Roberto Speranza con 63 minuti: 31 al Tg1, 12 al Tg2 e 20 al Tg3. Ottavo il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri con 53 minuti: 23 al Tg1, 19 al Tg2 e 11 al Tg3. Nono – appaiato a Gualtieri – troviamo Antonio Tajani di Forza Italia con 53 minuti: 19 minuti al Tg1, 20 al Tg2 e 14 al Tg3. E a chiudere la classifica il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina (sparita dai radar dei tg a novembre e dicembre) con 25 minuti: 8 al Tg1, 5 al Tg2 e 12 al Tg3. A dimostrazione di come salute ed economia siano venute prima in questo anno di pandemia rispetto alla scuola…

BERLUSCONI E RENZI FUORI DALL’AGENDA DEI TG – Usciti dalla top ten, troviamo il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia con 20 minuti. Diciassette minuti di dichiarazioni in viva voce nei tg del prime time per il presidente della di Camera, Roberto Fico. Mentre Maria Elisabetta Alberti Casellati, presidente del Senato, deve accontentarsi di 12 minuti. Solo 14 minuti di microfono per il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, a gennaio divenuto protagonista della scena politica con lo “sgambetto” al premier. Chiude con un misero tesoretto di otto minuti Silvio Berlusconi

LA CLASSIFICA 2020 DEL TEMPO DI PRESENZA NEI TG RAI DEL PRIME TIME
1) Giuseppe Conte – 309 minuti;
2) Matteo Salvini – 152 minuti;
3) Sergio Mattarella – 122 minuti;
4) Luigi Di Maio – 106 minuti;
5) Nicola Zingaretti – 98 minuti;
6) Giorgia Meloni – 76 minuti;
7) Roberto Speranza – 63 minuti;
8) Roberto Gualtieri – 53 minuti;
8) Antonio Tajani – 53 minuti;
10) Lucia Azzolina – 25 minuti.

Approfondimenti