Editoria. L’Europa traina l’export dei libri italiani all’estero: sono il 69% del totale

0
209
Foto di Lubos Houska da Pixabay

La vendita di diritti a editori europei traina l’export italiano del libro: nel 2020 sono stati 5.914, in crescita dell’8% rispetto all’anno precedente, i titoli ceduti in Europa, pari al 69% del totale mondiale. Il dato fa parte del focus sull’internazionalizzazione previsto nel programma professionale di Più libri più liberi, la Fiera della piccola e media editoria di Roma in programma dal 4 all’8 dicembre alla Nuvola a Roma, e che si terrà il 7 dicembre alle ore 11.00 in Sala Aldus.

L’incontro “Oltre Chiasso. La dimensione internazionale dell’editoria italiana” è realizzato in collaborazione con il Centro per il libro e la lettura (Cepell) e Aldus up, finanziato dalla Commissione Europa nell’ambito di Europa creativa. Interverranno Angelo Piero Cappello (Cepell), Isabella Del Monte (Bologna Children’s Book Fair), Paola Pecchioli (il Mulino), Giovanni Peresson (Ufficio Studi AIE). Modera Paolo Conti (Corriere della Sera).

Approfondimenti