EuroPcom, a Bruxelles convegno europeo sulla comunicazione pubblica

0
131

 

Europcom logoSi terrà il 17 e 18 ottobre prossimo a Bruxelles la terza edizione di “EuroPCom”, il convegno europeo sulla comunicazione pubblica, che riunirà a nella capitale belga 600 responsabili ed esperti della comunicazione per discutere di come ripristinare la fiducia dei cittadini nell’Unione europea e nelle altre istituzioni pubbliche. Nel corso degli anni il convegno EuroPCom è diventato, per definizione, il luogo d’incontro dei responsabili europei della comunicazione pubblica. Si tratta di un’iniziativa organizzata dal Comitato delle regioni (CdR) in collaborazione con il Parlamento europeo, il Consiglio dell’Unione europea, la presidenza cipriota del Consiglio e la Commissione europea. Il programma di EuroPCom 2012 prevede dibattiti, seminari e conferenze sull’opinione pubblica in Europa, i social media e la comunicazione via web, la comunicazione a livello dell’Unione europea e il dialogo con destinatari specifici, come i giovani, gli anziani e gli immigrati. Oltre 50 oratori provenienti da tutta Europa esporranno il loro punto di vista sulla comunicazione pubblica e presenteranno le buone pratiche attuate da città, da regioni e da Stati membri. La conferenza europea della comunicazione pubblica riunirà manager della comunicazione ed esperti di istituzioni locali, regionali, nazionali ed europee per condividere strategie ed esperienze pratiche nell’ambito delle attuali sfide della comunicazione. L’ambizione degli organizzatori è migliorare il settore della comunicazione pubblica con quattro tipi di intervento: condividere le best practices su temi come strategia di comunicazione, social media e dialogo con i cittadini; coinvolgere i comunicatori locali nella strategia di comunicazione delle istituzioni europee; potenziare il trasferimento di tecniche di comunicazione professionali verso tutti i livelli politici; facilitare l’attività in rete tra le organizzazioni che lavorano nella comunicazione pubblica attraverso l’Unione Europea. Il programma, così illustrato dagli organizzatori, offre un ventaglio di contenuti sui quali da tempo c’è dibattito e da tempo si cerca di chiarire, allo scopo di consegnare agli operatori del settore, i “comunicatori pubblici”, le fondamenta di una professione, alla quale gli europei guardano con interesse.