Fact-Checking Day: spot Mediaset e il 2 aprile Focus va “Dietro la notizia” 

0
146

Venerdì 2 aprile, alle ore 23.30, in occasione del Fact-Checking Day, Giornata Mondiale contro la Disinformazione, la rete tematica Focus al 35 del telecomando propone una riflessione sul giornalismo ai tempi della disintermediazione, affidandola a quattro volti dell’Informazione Mediaset: Toni Capuozzo, Gigi Sironi, Costanza Calabrese, Elia Milani. Lo speciale “Dietro la Notizia” – in onda sulla rete dedicata alla divulgazione, che ha come principio fondante la scientificità e l’accuratezza delle proprie proposte – inizia con Capuozzo che ricorda come dietro a una notizia ci sia sempre una “scelta” e quanto sia importante “l’onestà e l’assenza di pregiudizi” nel riportare i fatti.

Immagini, musiche, grafiche – rapide e contemporanee – di “Dietro la Notizia” danno conto della passione, della professionalità e dei valori di chi si fa carico di raccontare la realtà, in particolare con un mezzo potente come la televisione. “Un mestiere che ti consente di vivere mille vite”, afferma in proposito Costanza Calabrese. “Dietro la Notizia” focalizza quindi la sua attenzione sulle fonti: Capuozzo suggerisce una “sana diffidenza” verso quello che arriva dal mondo digitale. È infatti questa la vera sfida per chi fa giornalismo nel nuovo Millennio. Verificare, per evitare manipolazioni. Combattere chi diffonde fake news, attraverso la competenza.

Per Capuozzo, Sironi, Calabrese e Milani la strada migliore per dare al proprio pubblico, ai propri lettori, ai propri follower, gli strumenti per una lettura degli eventi quanto più possibile vicina alla verità sono ancora quelli indicati dalle scuole di giornalismo e che rispondono alle domande: “Chi, che cosa, dove, quando, perché”. “Dietro la Notizia” è un programma presentato da infinity, prodotto da infinity LAB, realizzato da Kubrick Communication, scritto e diretto da Toni Brunetti.

Mediaset aderisce attivamente alla giornata internazionale contro le fake news attraverso tre diversi spot da 30 secondi programmati sulle proprie reti, quiz trasmessi in radio e sui social, un sito internet dedicato e un documentario originale. La campagna “Mediaset ha a cuore il futuro” mette al servizio della comunità le competenze e la forza comunicativa di Mediaset per un’iniziativa sociale che prende il via il 2 aprile: il titolo è “Io non la bevo” ed è dedicata alla guerra dichiarata dagli editori più seri alle bufale che sempre più popolano il web e i social, distorcendo e manipolando la realtà. Oltre agli spot tv che spiegano in maniera semplice e intuitiva come verificare le notizie, Mediaset aprirà un sito web con un vero e proprio “decalogo anti-fake” alla pagina www.iononlabevo.mediaset.it.

Approfondimenti