Fcp-Assoradio. Frena la raccolta pubblicitaria sulla radio a Luglio e Agosto. Positivo il saldo dei primi 8 mesi

0
115
Foto di Austin Distel on Unsplash.

“Gli investimenti pubblicitari radiofonici dei mesi di Luglio ed Agosto 2021, rilevati nell’ambito dell’Osservatorio Fcp- Assoradio coordinato dalla società Reply, portano ad un dato progressivo del +16,8% a luglio ed un +14,3% ad agosto.

L’andamento del progressivo resta quindi ancora largamente positivo rispetto al 2020 nonostante un segno negativo dei singoli mesi, rispettivamente un – 4,9% ed un – 9,1%”. Con queste parole il presidente di Fcp-Assoradio, Fausto Amorese, ha commentato i nuovi dati degli investimenti pubblicitari sul mezzo radiofonico.

Numeri che dopo quattro risultati utile consecutivi nei mesi estivi hanno fatto segnare una frenata rispetto agli stessi mesi del 2020, sebbene i buoni rendimenti dei mesi precedenti permettono un saldo ancora ampiamente positivo se si considera l’andamento complessivo dei primi otto mesi dell’anno rispetto allo stesso arco di tempo dell’anno scorso, segnato dalla pandemia.

Amorelli sottolinea la buona “crescita del numero di inserzionisti radio che sale dell’8% rispetto ai primi 8 mesi dell’anno precedente e il +3% del numero di campagne“.

Per quanto riguarda le analisi merceologiche relative al gennaio-agosto del 2021 il presidente Fcp Assosradio ha evidenziato “il buon andamento in secondi di numerosi settori economici. Fra di essi si sono distinti in particolare: Distribuzione, Alimentare, Abitazione, Gestione Casa ed Elettrodomestici”.

Approfondimenti