Feltri: PS Berlusconi mi chiede di inginocchiarmi alla sua maestà del piffero

0
205

Il 6 ottobre aveva dichiarato “Mediaset mi fa schifo”. A distanza di tre giorni, Vittorio Feltri sulle colonne di Libero non solo conferma, ma rincara la dose. E se la prende anche con Piersilvio Berlusconi, amministratore delegato dell’azienda. “Una valletta di Retequattro, in un fuorionda, mi ha dato dell’ubriacone, quando a dar segni di alterazione, forse alcolica o peggio, era proprio lei. Tale fuorionda – ricorda Feltri a chi non avesse seguito la vicenda – è stato proposto da quei geni di Striscia la notizia, programma serale che ne ha approfittato per trasmettere, di conseguenza, una serie di siparietti dedicati a me presentandomi al pubblico in veste di sbronzo abituale, con l’intento evidente di sputtanarmi agli occhi di tutti, specialmente dei lettori di Libero che ben mi conoscono…”

Milano, conferenza stampa Striscia la notizia. 2018-09-20 © Massimo Sestini

Quindi Feltri racconta della telefonata di scuse di Ezio Greggio, della promessa (“per tagliare corto”) di andare in trasmissione, ma conferma che lui a Mediaset non ci metterà più piede. Non solo. “Poiché ho scritto che Mediaset mi fa schifo, Pier Silvio Berlusconi – mi è stato riferito – ora pretende che mi scusi con lui. Mi sembra non abbia capito nulla. Le sue tv mi hanno vilipeso ed egli anziché chiedere a me perdono impone a me di inginocchiarmi alla sua maestà del piffero. E dicono che l’ubriaco è il sottoscritto. Qui se c’è qualcuno non in sentore va ricercato nel Biscione. Ieri sera non ho messo piede neanche nei cessi di Cologno Monzese e non ce lo metterò mai. Nel ribadire che Mediaset mi fa schifo, e non potrebbe essere diversamente, annuncio – conclude Feltri – di querelare civilmente l’azienda per il danno che essa mi ha arrecato”.

Approfondimenti