Formazione. Online la nuova piattaforma che gestirà l’aggiornamento professionale dei giornalisti

0
736
L'home page del nuovo sito della formazione giornalisti: www.formazionegiornalisti.it

Come annunciato prima di Natale, da oggi lunedì 10 gennaio, è attiva la nuova piattaforma per la gestione della Formazione professionale continua dei giornalisti. Il nuovo sito che sostituirà quello Sigef in uso fino ad ora sarà consultabile all’indirizzo www.formazionegiornalisti.it e svolgerà le stesse funzioni del precedente portale: darà la possibilità di iscriversi ai corsi di formazione, sia online che in presenza, di scaricare gli attestati di partecipazione e verificare i crediti maturati anno per anno.

Come attivare il proprio profilo – In vista dell’attivazione della nuova piattaforma l’Ordine nazionale dei giornalisti, già nei giorni passati, aveva diffuso un breve vademecum su come effettuare il primo accesso al sito. Il sistema ha modalità di uso analoghe a quelle della precedente piattaforma – scrive l’Ordine in una nota a firma del nuovo presidente Carlo Bartoli – tuttavia ti chiedo di porre attenzione a quanto dovrai fare al primo accesso: digitando l’indirizzo www.formazionegiornalisti.it apparirà la schermata “Accesso all’account” e occorrerà cliccare sul pulsante verde “Registrati”. Si verrà quindi indirizzati ad una pagina dove è necessario inserire il codice fiscale e confermare poi alcuni dati.

La pagina di registrazione al nuovo portale di gestione della formazione dei giornalisti

Una volta confermati i dati, si riceverà una email al proprio indirizzo dove ci sarà un bottone per la conferma dell’account. A conferma avvenuta, d’ora in poi, per effettuare il login non si utilizzerà più l’indirizzo email come utente ma si dovrà utilizzare il proprio codice fiscale e la password scelta. Anche per utilizzare la funzione di password dimenticata è necessario inserire il codice fiscale e non più l’indirizzo email.

Probabili disagi – L’Ordine fa presente che i primi giorni di attività della nuova piattaforma potranno essere caratterizzati da qualche dato mancante e disservizio, per cui chiede comprensione ai giornalisti in attesa che la piattaforma si stabilizzi e tutte le sue funzionalità siano a regime. “Dal 10 gennaio – scrive l’Odg nella nota – anche gli Ordini regionali e gli Enti terzi potranno iniziare a inserire i corsi che, prima di apparire in piattaforma, dovranno essere esaminati e approvati. Quindi, nei giorni successivi sarà possibile visualizzare e iscriversi ai nuovi eventi. Queste operazioni avverranno in modo graduale e occorreranno alcuni giorni prima che le funzionalità della piattaforma si stabilizzino”.

La home page del nuovo sito Fpc

Approfondimenti