Francia, ritirata la campagna choc antifumo

0
218

campagna-antifumo.jpgBocciata senza appello. Ha dato scandalo la nuova campagna dell’associazione “Droits des non-fumeurs” (Dnf), che equipara in modo esplicito la dipendenza da tabagismo alla sottomissione sessuale della fellatio. Nelle immagini c’è un uomo adulto, di cui si intravede la pancia, che poggia la mano sulla testa di una persona più giovane, in alcuni casi una ragazza in altri un ragazzo, nella posizione dell’atto orale, ma con in bocca una sigaretta. Lo slogan recita “Fumare, è essere schiavi del tabacco”. “Il tabacco è una forma di sottomissione – spiega il presidente di Dnf Gerard Audureau – E nell’immaginario collettivo la fellatio è il simbolo perfetto della sottomissione”. Di tutt’altro avviso, però, Nadine Morano, sottosegretario francese alla famiglia, che ha chiesto e ottenuto il ritiro di quello che ha definito un oltraggio al pubblico pudore. “Mi sembra intollerabile – sostiene la Morano – esistono altri modi per spiegare ai giovani che la sigaretta rende dipendenti, in un momento in cui si lotta contro la pedopornografia”. Ritirata la pubblicità, Dnf si è comunque detta soddisfatta di avere innescato un dibattito sul tabagismo dei giovani. “Coloro che si sono emozionati per le immagini scioccanti – si legge in chiusura del comunicato diffuso dall’associazione – continuino a emozionarsi per la realtà del flagello rappresentato dalla dipendenza precoce al tabacco di figli e nipoti”.