Gianni Mura inserito nel pantheon dei cittadini illustri di Milano

0
389

C’è anche Gianni Mura tra i milanesi scomparsi quest’anno iscritti nel Famedio, il pantheon dei meneghini di nascita o di adozione che hanno dato lustro al capoluogo lombardo.

La cerimonia con cui Milano celebra i suoi cittadini illustri, si è tenuta come da tradizione nel giorno della commemorazione dei defunti al Cimitero Monumentale.

L’elenco degli iscritti quest’anno comprende, oltre al giornalista e scrittore scomparso il 21 marzo scorso, per citarne solo alcuni, Cini Boeri (architetta e designer), Francesco Saverio Borrelli (magistrato), Giulia Maria Crespi (fondatrice FAI), Philippe Louis Francois Daverio (storico dell’arte), Vittorio Gregotti (architetto), Franca Valeri (attrice e sceneggiatrice).

“Oggi iscriviamo 8 donne e 10 uomini che hanno dato un contributo originale e insostituibile negli ambiti più svariati – ha ricordato il sindaco, Giuseppe Sala -. Questo luogo ci insegna il valore di essere uniti, ci invita ad essere parte attiva di un’unica comunità di cittadini. Questo valore è quello che oggi dobbiamo coltivare, promuovere e fare nostro nel profondo del cuore per superare questo momento difficile e tornare a guardare con speranza al futuro”.

La motivazione incisa sulla tavola di pietra che riporta il nome della firma di Repubblica si conclude così: “Gigante del giornalismo e della cultura, Gianni Mura è stato uno dei migliori cantori di Milano”.