Giornalisti lavoratori essenziali. La Efj lancia una campagna social per il riconoscimento

0
170

La Federazione europea dei giornalisti (Efj) ha presentato, sul proprio sito web, la campagna social “Journalists are #EssentialWorkers”. La mobilitazione del sindacato europeo insieme con gli affiliati di Albania, Kosovo, Montenegro, Macedonia del Nord, Serbia e Turchia, punta a far riconoscere ai giornalisti lo status di “lavoratori essenziali”.

“La pandemia – spiega la Efj – ha significato per molti giornalisti orari di lavoro più lunghi, salari più bassi, limitazioni negli spostamenti. Mentre alcuni governi hanno deciso di riconoscere i giornalisti come lavoratori essenziali, al pari dei lavoratori della sanità e dell’assistenza sociale, dell’industria alimentare o degli insegnanti, altri non lo hanno fatto. Lo status di lavoratore essenziale dà ai reporter l’accesso a una serie di benefici come libertà di movimento, assenze per malattia retribuite, dispositivi di protezione, compensazione finanziaria o accesso all’assistenza all’infanzia”.