Giornalisti Rai: concorso finito, hanno vinto 56 uomini e 34 donne

0
2121
Photo by Austin Distel on Unsplash

Il concorso Rai che doveva selezionare 90 redattori da inserire nella Testata giornalistica regionale diretta da Alessandro Casarin è finalmente finito. Dopo sette mesi – la prova scritta si è svolta sabato 10 ottobre 2020 e hanno partecipato ben 2.754 giornalisti professionisti – si è conclusa la seconda prova svolta da 271 candidati. Lunedì 10 maggio lo stesso Casarin si è recato a Roma per congratularsi con la commissione d’esame – presieduta da Marcello Sorgi – che è riuscita nonostante le complicazioni della pandemia a portare a termine la selezione. E proprio stamane Viale Mazzini ha pubblicato le ultime due graduatorie (su sedici): Valle d’Aosta e Abruzzo. Ora dunque conosciamo nomi e cognomi dei 90 “idonei”, 25 dei quali – come anticipato da AdgInforma.it – sono stati già assunti dall’Azienda. E a fine mese non mancheremo di raccontare ai nostri lettori l’esito della terza “infornata” con nomi e cognomi. Nel frattempo possiamo tirare le somme del concorso e stilare qualche statistica.

L’ETA’ MEDIA dei 90 giornalisti che la Rai si accinge ad assumere nella Tgr è di 38 anni e mezzo. Sono 56 uomini e 34 donne (sette solo in Valle d’Aosta). Sei giornalisti hanno meno di 30 anni, otto ne hanno più di 50. il vincitore più giovane ha 27 anni (classe 1994), è una ragazza ed è stata selezionata in Valle d’Aosta. Quello più maturo è un uomo, ne ha 57 (classe 1964) ed è atteso alla redazione di Perugia. Quello più bravo (punteggio totale 93) è un ragazzo assunto in Liguria è ha 33 anni.

146 “IDONEI NON VINCITORI” – Come detto sono 271 i giornalisti professionisti che hanno superato la prima prova del concorso Rai. Di loro, 90 sono risultati “Idonei”, 146 sono “idonei non vincitori” e resteranno in graduatoria per due anni in attesa di una chiamata da Viale Mazzini. Ben 35, invece, sono risultati ”non idonei” oppure assenti o infine hanno rinunciato durante la prova. Si tratta del 13% di coloro che hanno superato il test scritto. E forse anche questo dato merita una riflessione in vista del prossimo concorsone…

Approfondimenti