Giovanna Botteri “bloccata” in Italia diventa opinionista

0
5815
Edward Luttwak e Giovanna Botteri, foto da account Twitter @diMartedi

È tornata in Italia ad agosto 2020, per quelle meritate ferie che le avevano negato in Azienda in primavera causa lockdown. Ha ritirato il premio Ischia come giornalista dell’anno. E poi ha inanellato una lunga serie di ospitate nei programmi tv trasformandosi in una vera e propria opinionista. Si tratta della giornalista Rai, Giovanna Botteri, dal primo agosto 2019 corrispondente da Pechino dopo una lunga militanza (12 anni) a New York. E a cercarla non sono solo programmi Rai come “La vita in diretta”, “A ruota libera” o “Che tempo che fa” di Fabio Fazio. Ma anche su La7 una poltrona l’ha ottenuta a “Di Martedì” da Giovanni Floris. Sabato avrà un microfono con Emma D’Aquino, quando sarà in seconda serata su Rai1 per la diciassettesima edizione del programma “I Nostri Angeli”. E martedì 27 ottobre in seconda serata è già stata prenotata – a quanto apprende AdgInforma.it – da Canale 5 per l’esordio stagionale del “Maurizio Costanzo Show”. Ma quando torna a Pechino a fare la corrispondente per la Rai?

Nonostante sembra il suo periodo di ferie sia terminato, in Azienda si dice che la Botteri sia impossibilitata a tornare in Cina a causa della pandemia. Un imprevisto che con ogni probabilità non le dispiacerà. È innegabile, infatti, che la Botteri già da tempo volesse cambiare aria e stare un po’ con la famiglia. Ha provato a diventare corrisponde Rai da Bruxelles nella speranza di avvicinarsi a casa ma al settimo piano le hanno preferito altri due colleghi. E ora si racconta (voce che per la verità non trova conferme) che si stia “annusando” con Urbano Cairo per un contratto quadro con Corriere della Sera e La7. Ma l’unica certezza è che la Botteri in Cina per il momento non ci tornerà. E considerando che la sede Rai di Gerusalemme sta per rimanere sguarnita, chissà che non decida nei prossimi mesi di partecipare ad un altro job posting…

Approfondimenti