Gli spot con la mascherina mandano il bilancio Rai in rianimazione

0
453
Foto by L N on Unsplash

Lunedì 25 maggio tornerà a riunirsi il cda Rai. E questa volta a farla da padroni al settimo piano saranno i numeri. All’ordine del giorno, infatti, ci sarà l’approvazione del bilancio 2019, che come quello del 2018 chiuderà in pareggio. Poi si approverà il bilancio sociale. E quindi arriveranno le note dolenti del budget 2020. E se Mediaset piange (raccolta pubblicitaria -56 milioni nel primo trimestre, e -39,1% su anno nel periodo 23 febbraio-9 maggio 2020) la Rai non ride. L’amministratore delegato di Rai Pubblicità, Gian Paolo Tagliavia, ha infatti presentato al settimo piano numeri freschi. E appena gli spot hanno messo la mascherina, il budget 2020 è andato dritto in rianimazione. Si tratta ancora di stime, naturalmente, ma quelle intercettate da Lo Specialista raccontano di una raccolta Rai che quest’anno perderà circa il 15% sull’anno precedente. E se consideriamo che nel 2019 la Rai ha raccolto 626 milioni, vuol dire che all’appello per ora mancano già circa 95 milioni. E il rischio di una nuova chiusura è dietro l’angolo. Un bagno di sangue…

Approfondimenti