Google testa Big Moments. La nuova funzionalità per coprire gli eventi in tempo reale

0
232
Foto di Simon da Pixabay

Si chiamerà Big Moments e dovrebbe essere la risposta di Google a Twitter, piattaforma di riferimento per le interazioni durante gli eventi live.

Secondo quanto riporta Bloomberg, la nuova funzionalità sarebbe in fase di sperimentazione a Mountain View e dovrebbe servire a migliorare l’esperienza degli utenti nella ricerca e nella visualizzazione di notizie e contenuti che si stanno svolgendo in real time. Avvenimenti che hanno un forte impatto mediatico e di cui la gente vuole seguire gli sviluppi “live”. Una nuova funzionalità che permetterà di seguire al meglio gli sviluppi di eventi come match sportivi, disastri naturali, spettacoli e premiazioni. Qualcosa di simile in realtà già è disponibile su Google: basti pensare agli aggiornamenti su partite ed eventi sportivi in corso.

A ispirare Big Moments a BigG sarebbe stata la pandemia di Covid-19, durante la quale Google ha più volte modificato e via via strutturato la sua pagina dei risultati non solo per mostrare i link delle ultime notizie, ma anche per evidenziare in pagina informazioni utili, aggiornamenti su contagi, decessi e via dicendo.

L’iniziativa, tuttavia, non dovrebbe comportare uno snaturamento dell’identità e delle linee guida della Ricerca Google: verrebbe infatti sfruttata la potenza di algoritmi senza una redazione che prenda scelte editoriali sui contenuti. L’azienda, infatti, continua a ritenersi una piattaforma web piuttosto che un editore e per ora ha escluso l’utilizzo di persone per effettuare le scelte editoriali nell’indicizzazione dei risultati.

Sebbene da Mountain View abbiano confermato i test sulle nuove funzionalità di Big Moments questa resta comunque un esperimento che necessità di ulteriori prove prima del rilascio ufficiale. Non è dato sapere al momento se e quando questa verrà rilasciata, fino a che punto la nuova funzionalità si spingerà nella copertura degli avvenimenti in tempo reale ed entro quali parametri si muoverà per decidere quali sono quelli che “meritano” questo sforzo extra.

Approfondimenti