I palazzi di giustizia in tempi di Covid. Su Raiplay il viaggio prosegue alla Corte dei Conti

0
141
La sede della corte dei Conti a Roma - Foto da streaming

Le aule dei tribunali diventano protagoniste su Raiplay. Questa volta a diventare narrazione televisiva non sono i processi ma il funzionamento della “macchina giudiziaria” e le attività svolte durante la pandemia che si intrecciano con il racconto delle bellezze artistiche custodite nelle sedi storiche che ospitano gli uffici delle magistrature. “I palazzi di giustizia in tempi di Covid”, prodotto da Rai istituzioni e condotto da Luca Mazzà vuole essere un affresco sul funzionamento della macchina della giustizia in tempi di Covid. Manderà in onda testimonianze e interviste a Presidenti, Procuratori generali e protagonisti delle aule della giustizia.

La corte dei Conti – La seconda puntata, dopo quella realizzata sul Consiglio di Stato, è dedicata alla corte dei Conti è è in onda da oggi su Raiplay. A far da guida nei luoghi dove si svolgono le funzioni istituzionali, fra radici storiche e attualità, è Luisa D’Evoli, magistrato del controllo di legittimità sugli atti della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Intervistato dal presentatore, il presidente della Corte dei conti, Guido Carlino, sottolinea come “abbiamo preso provvedimenti che hanno consentito di esercitare da remoto le funzioni giudiziarie e di controllo”. Nell’intervista Carlino spiega come, sui rischi legati all’aumento delle infiltrazioni criminali in vista dell’assegnazione delle ingenti risorse del Recovery Fund, “è necessaria una grandissima attenzione sia da parte della Pubblica amministrazione che da parte degli organi di controllo e giudiziari”.

Sul tema della cattiva gestione del denaro pubblico, il Procuratore generale della Corte dei conti, Angelo Canale, sottolinea di avere indicato una priorità a tutte le procure regionali: “Indirizzare le attività di accertamento e di indagine di attività legate alla pandemia sulle forniture e sull’acquisto di apparati medicali che già sembrano presentare profili di criticità”.

La Presidente della Sezione controllo enti, Manuela Arrigucci, ha parlato dell’attività di controllo esercitata dalla magistratura contabile, spiegando come i controlli della Corte dei conti, che discendono direttamente dal dettato costituzionale, siano essenziali ai fini della verifica della corretta gestione delle finanze pubbliche.