I ragazzi degli anni ’90 in “Generazione 56k”. Da luglio su Netflix

0
250
GENERATION 56K (L to R) GIANLUCA COLUCCI as LUCA, ANGELO SPAGNOLETI as DANIEL, CRISTINA CAPPELLI as MATILDA, and FABIO BALSAMO as SANDRO in episode 108 of GENERATION 56K Cr. MARGHERITA PANIZON/NETFLIX © 2021

Un tuffo all’indietro negli anni ’90, tra walkman, videocassette, floppy disk e modem a 56k. Una storia di amicizia e amore in cui si intrecciano sentimenti e divertimento, in un’Italia in grande evoluzione che si prepara ad accogliere la svolta epocale rappresentata da internet. È questo l’universo raccontato in Generazione 56k, la nuova serie comedy di Netflix prodotta da Cattleya e diretta da Francesco Ebbasta (che ne è anche ideatore) e Francesco Maria Federici, che sarà disponibile dal 1º luglio in esclusiva sulla celebre piattaforma nei 190 paesi in cui il servizio è attivo.

Le vicende portate in scena si muovono tra due differenti periodi, il 1998 ed i giorni nostri. I protagonisti sono Daniel e Matilda, due adolescenti degli anni ’90 che si conoscono, coltivano una profonda amicizia e solamente diversi anni dopo, in età adulta, si innamorano l’uno dell’altra. Con loro ci sono gli amici di sempre Luca e Sandro, che nella versione adulta sono interpretati dai due comici dei The Jackal Gianluca Fru e Fabio Balsamo. I diversi salti temporali tra passato e presente mettono in mostra i tanti cambiamenti nel modo di vivere dei giovani, con le diverse tecnologie a loro diposizione, prima analogiche ed ora digitali, dominate dagli smartphone e dalla giungla delle app, utilizzate per il lavoro, il tempo libero e persino per gli incontri sentimentali. All’interno di questo mondo così diverso, i due innamorati devono guardarsi indietro per ritrovare la parte più pura di loro stessi.

Approfondimenti