Il calcio che verrà: in Lega si discute su indice di liquidità e diritti tv – a cura di Teplress

0
109
Photo by Feo con Ganas on Unsplash

Indice di liquidità, diritti tv e tournée: la Lega di A litiga e si rivolge alla Fifa (Messaggero p.27). Il caso spinoso e attuale è l’indice di liquidità, che il presidente Gravina considera obbligatorio per l’iscrizione al prossimo campionato. I club avevano fatto ricorso e il Collegio di Garanzia presso il Coni lo aveva “parzialmente” accolto. Oggi però il Tar del Lazio, a cui si è appellata d’urgenza la Figc, potrebbe ribaltare il verdetto sportivo: attese discussione e sentenza lampo. Intanto, momenti di tensione tra Casini e l’ad De Siervo. Al centro della contesa l’offerta di BeIn Sports (Qatar) per i diritti tv della Serie A nell’area Nord Africa e Medio Oriente. BeIn Sports ha fatto pervenire la sua proposta a Casini, non a De Siervo. Da qui ne è nato un acceso scambio di vedute, peggiorate dal fatto che l’ad sta trattando con Abu Dhabi Media sulla base di un’offerta quinquennale(2022-27)da 28,5 milioni a stagione. Per De Siervo quella del Qatar è una mossa di disturbo per stoppare la vendita ai vicini di Abu Dhabi. I club prendono tempo fino al 30 giugno: approfondiranno la lettera di BeIn Sports congelando, quindi, il voto sulla tv degli Emirati Arabi.

Approfondimenti