Il Giorno del ricordo. Rai e non solo commemorano le vittime delle Foibe

0
419
Il 10 Febbraio si celebra il "Giorno del ricordo" per commemorare le vittime delle Foibe - Foto di PublicDomainPictures da Pixabay

È un palinsesto denso di appuntamenti, quello previsto dalla Rai, per celebrare domani il “giorno del ricordo”. Il 10 Febbraio è il giorno in cui si ricordano le vittime delle Foibe, le fosse tipiche dell’Istria in cui i partigiani comunisti fedeli a Tito gettarono, tra il 1943 e il 1945, migliaia di italiani. La giornata commemorativa è stata istituita dal Parlamento solo nel 2004 dopo anni di oblio, ed è giunta quest’anno alla 15sima edizione.

Rai Storia – Il ricordo delle foibe verrà celebrato in modo particolarmente corposo dal servizio pubblico attraverso Rai Cultura che, sul canale Rai Storia gli dedica la prima serata e una serie di altri appuntamenti nell’arco di tutta la giornata. Alle 21.10 in prima tv andrà in onda “Il Tempo del ricordo. Le foibe e l’esodo istriano giuliano dalmata” per raccontare le vicende del lungo esodo, degli italiani dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia costretti a lasciare le proprie terre e le proprie case senza alcuna certezza, incalzati e in alcuni casi trucidati dall’esercito di Tito.

Diversi appuntamenti costelleranno anche la programmazione delle reti generaliste a partire dal primo appuntamento in palinsesto, Uno Mattina, in onda su Rai1 alle 6.45, seguito da Storie Italiane. Sarà Rai Parlamento alle 11 a raccontare in diretta da Montecitorio, la “Celebrazione del Giorno del Ricordo” da parte del mondo politico, cui parteciperà il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, la Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, e il Presidente della Camera, Roberto Fico. La rete ammiraglia ricorderà le foibe con altri due appuntamenti: il primo nel pomeriggio, alle 14, all’interno di “Oggi è un altro giorno”; l’altro in seconda serata, dopo la semifinale di Coppa Italia, con Porta a Porta.

Su Rai2, invece, sono previsti tre spazi di approfondimento all’interno di altrettante trasmissioni (I Fatti Vostri alle 11.15, Ore 14.00 e Restart, alle 23.40) e un Tg2 speciale “Il giorno del ricordo” in onda alle 17.00.

Le iniziative editoriali di Rai3 dedicate alla ricorrenza si apriranno alle 13.15 con una puntata speciale di Passato e Presente, dal titolo “Foibe, una violenza senza confini”, con il professore Raoul Pupo, docente di Storia contemporanea all’Università di Trieste, ospite di Paolo Mieli. Alle 15.25 andrà in onda uno speciale di Frontiere, con tante voci di studiosi, giornalisti e testimoni ad arricchire il racconto di Franco Di Mare. Subito dopo, alle 16.25, Giorno del Ricordo delle Foibe, un’edizione speciale della Testata giornalistica regionale in onda in ambito nazionale su Rai3, a cui seguirà, alle 17.00, un approfondimento all’interno di Geo.

Per i più giovani il giorno del ricordo verà celebrato anche su Rai Scuola, dove alle 11.30 andrà in onda lo Speciale “Storie di confine: Giorno del Ricordo 2021” che racconta l’esperienza e il lavoro di un gruppo di liceali, accompagnati dai loro docenti e da storici, nella ricerca della memoria delle vittime delle foibe e dell’esodo dalle loro terre, di Istriani, Fiumani e Dalmati all’indomani della Seconda Guerra Mondiale.

Non solo Rai – Le foibe non saranno commemorate solo dal servizio pubblico. Anche Mediaset ha previsto uno spazio dedicato al ricordo. Il gruppo di Cologno monzese ha riservato una serata speciale sul canale tematicoIris con due appuntamenti. In prima serata andrà in onda “Il segreto della miniera”, film sloveno in prima visione assoluta che è stato selezionato come miglior film de paese balcanico per gli Oscar, seguito da “La città dolente”, pellicola in bianco e nero del 1948 di Mario Bonnard, riscoperto e presentato alla 65esima mostra del Cinema di Venezia e selezionato tra i 100 film italiani da salvare.