Il Messaggero cambia la sua “casa virtuale”: online il nuovo sito. E arrivano i podcast

0
575
La home page del nuovo sito de "Il Messaggero" - Foto da sito https://www.ilmessaggero.it/

È tempo di restyling in casa Messaggero e non solo. Il nuovo sito internet del quotidiano di punta del gruppo Caltagirone è un “vero e proprio cambio di pensiero e filosofia”. Gugliemo Nappi presenta così, in un articolo, la nuova veste del sito www.ilmessaggero.it

La versione online del quotidiano romano darà più spazio a tutto ciò che è multimedia e social, ovvero al passo con i tempi. Chi visiterà la pagina web già da oggi troverà una nuova organizzazione dello spazio, caratteri nuovi e titoli più chiari per capire “già al primo sguardo”, “quello che sta avvenendo in Italia e nel mondo”, scrive ancora Nappi. E poi sezioni più ricche che si svilupperanno in una home page più “larga” e leggibile in una operazione di riconquista dell’orizzontalità andata un po’ perduta nell’era dei social verticali e degli smartphone. Ma anche un nuovo sviluppo verticale con una nuova gerarchia delle sezioni rinnovate e arricchite: dagli editoriali alla nuova “MyPlay”, la sezione che ospita i contributi video più importanti.

Oltre alle novità grafiche e di contenuti, c’è anche un cambiamento “invisibile” nel restyling del Messaggero. Il nuovo sito sarà aggiornato dal punto di vista tecnologico. Sarà più veloce nei tempi di risposta e sempre meglio posizionato sui motori di ricerca.

Arrivano i Podcast – Obiettivo di questa rivoluzione, dicono da via Barberini, è quello di costruire per i lettori del Messaggero “una casa virtuale su misura”. In questa casa ci saranno anche i podcast, altra novità estremamente attuale con cui il quotidiano diretto da Massimo Martinelli, intende far sentire ogni giorno con “forza e autorevolezza” “la nostra voce”. Con i podcast Il Messaggero arriva “a portata di orecchio” degli ascoltatori “ogni giorno per raccontare la realtà di un’Italia che, a partire da Roma, sta cambiando profondamente”. Tutti i giornalisti del quotidiano parteciperanno alla realizzazione dei podcast ciascuno con il proprio “bagaglio di professionalità ed esperienze” per approfondire i temi del giorno. Ma attraverso questo strumento il giornale darà spazio anche alla voce dei lettori. Lo sottolinea il direttore Martinelli, specificando che ascoltando le persone “vogliamo essere lo specchio dei loro problemi e in qualche caso speriamo di essere anche la loro soluzione”. “Con il nuovo sito – aggiunge Martinelli -, oggi arricchito e migliorato in ogni sua parte, vogliamo anche assolvere alla funzione antica del giornalismo, quella di aiutare chi ci legge a fare le scelte più responsabili”.

Approfondimenti