Incidenti Spezia-Napoli. UsigRai: “Regia unica impedisce esercizio diritto di cronaca”

0
210
Daniele Macheda neoi segretaerio UsigRai- Foto da profilo Twitter @vditrapani

“Ancora una volta la regia unica impedisce ai cittadini ed ai telespettatori di essere informati”. Con un duro comunicato l’UsigRai, il sindacato dei giornalisti interno alla Rai, è voluto intervenire su quanto accaduto ier allo stadio Picco di La Spezia dove, “dopo dieci minuti dall’inizio dell’incontro di calcio tra Spezia e Napoli, l’arbitro è stato costretto ad interrompere la gara per gli incidenti sugli spalti tra le tifoserie e per l’invasione di campo di alcuni facinorosi”.

“Purtroppo però – continua la nota – a casa nessuno ha potuto vedere nulla. Né ai giornalisti presenti in tribuna stampa è stato consentito di documentare quanto accaduto (così come imposto dalle norme introdotte dalla lega calcio all’interno degli stadi)”.

Quanto accaduto, secondo UsigRai – “è l’ennesima conferma di come la regia unica imposta dalla lega calcio durate le partite di serie A e B impedisca il corretto esercizio del diritto di cronaca. I cittadini devono essere informati. Non è più tollerabile che un diritto costituzionalmente garantito possa essere sistematicamente violato in ossequio a logiche di natura commerciale”.

“Auspichiamo – concludono i giornalisti – un intervento dell’AgCom per verificare il rispetto delle sue delibere sulla necessità di garantire ‘il libero e completo esercizio del diritto di cronaca agli avvenimenti che accadono all’interno degli impianti sportivi”.

Approfondimenti