Informazione Rai: incarichi e mission per la “squadra” della Paterniti

0
1614
La giornalista Rai Giuseppina Paterniti. Foto da streaming.

Ora l’ex direttore del Tg3 Giuseppina Paterniti, alla guida da maggio 2020 della direzione Editoriale Rai per l’offerta informativa, avrà le idee parecchio più chiare. Dal settimo piano, infatti, le hanno appena mandato una comunicazione interna che – a quanto apprende AdgInforma.it – mette nero su bianco la mission, l’assetto, la responsabilità di dettaglio nonché il riepilogo degli incarichi della sua “squadra”. Partiamo dagli incarichi: la Paterniti tiene per sé la delega ad “Analisi e monitoraggio”; affida ai suoi vice Maria Lucente (caporedattore) “Gestione pool e fabbisogni trasversali” e a Diego Antonelli (vicedirettore) la delega al Web. Quest’ultima a partire dal nuovo portale “Rai24” che sarà incastonato all’interno di Rainews24 (con una quarantina di giornalisti) e metterà in sinergia tutti i singoli siti aziendali, avrà 24 pagine locali, una pagina istituzionale, una religiosa e una sportiva. Il vicedirettore Marcello Masi, invece, opererà su specifici progetti informativi assegnati dal direttore.

LA MISSION – La Paterniti, si legge nella comunicazione, dovrà “supportare il Vertice aziendale nella definizione dell’indirizzo strategico dell’offerta informativa e nel coordinamento dei relativi Piani Editoriali. Supportare il Vertice aziendale e le Direzioni interessate nelle valutazioni di opportunità editoriale in materia di rispetto della par condicio e del pluralismo informativo. Formulare le linee di indirizzo e sviluppo dei contenuti del Portale dell’Informazione Rai. Garantire il costante monitoraggio dell’offerta informativa Rai, promuovere iniziative e strumenti di supporto al fact-checking e di contrasto verso le c.d. fake-news. Indirizzare la razionalizzazione della copertura informativa: 1) nelle missioni nazionali ed estere congiunte tra più Testate giornalistiche; 2) nelle missioni verso destinazioni coperte da Corrispondenti dall’Estero”. Inoltre dovrà “gestire e ottimizzare le risorse giornalistiche assegnate in pool, relativamente alle esigenze dell’offerta informativa delle Reti ed eventualmente di ulteriori ambiti aziendali. Gestire e ottimizzare l’approvvigionamento relativo ad alcuni fabbisogni trasversali delle Testate giornalistiche (esempio: Agenzie di Stampa). Presidiare gli iter di autorizzazione relativi alle prestazioni esterne del personale giornalistico Rai ed alla presenza di giornalisti esterni nell’offerta editoriale ed informativa Rai”.

ANALISI E MONITORAGGIO – Sempre in capo a lei, almeno per ora, rimane anche il “monitoraggio dell’offerta informativa Rai e competitors, delle tendenze in atto, in raccordo con la Direzione Marketing e l’Ufficio Studi per gli aspetti di competenza; la “formulazione di pareri e valutazioni di opportunità in materia di offerta informativa, rispetto della par condicio e pluralismo informativo”; la “promozione di iniziative per lo sviluppo di strumenti di rilevazione e contrasto verso le c.d. fake-news”; la “gestione di affari generali e adempimenti amministrativi della Direzione e relativa interfaccia verso le funzioni aziendali competenti”; la “gestione degli iter di autorizzazione in deroga per lo svolgimento di attività/prestazioni esterne del personale giornalistico”; e la “gestione degli iter di autorizzazione per la partecipazione di giornalisti esterni nei programmi Rai”.

GESTIONE POOL E FABBISOGNI TRASVERSALI – Maria Lucente avrà invece il compito di “raccolta, analisi e ottimizzazione, anche secondo logiche make or buy, dei fabbisogni trasversali delle Testate ed interazione con i nuclei acquisti di competenza per le relative richieste; gestione del personale giornalistico assegnato relativamente alle esigenze dell’offerta informativa delle Reti ed eventualmente di ulteriori ambiti aziendali in raccordo con le competenti strutture della Direzione Risorse Umane e Organizzazione; supporto alle Testate per la definizione dei fabbisogni di personale giornalistico in ottica di armonizzazione complessiva delle richieste; analisi delle richieste di copertura informativa provenienti dalle Testate per le missioni congiunte o verso destinazioni presidiate dai corrispondenti dall’estero e definizione di proposte di ottimizzazione in raccordo con la Direzione Risorse Umane e Organizzazione e il Coordinamento Sedi Regionali ed Estere per gli aspetti amministrativi di competenza”.

WEB – Davvero delicata, e strategica, infine la delega affidata a Diego Antonelli. Spetterà a lui, infatti, la “definizione, in raccordo con Rai Play e Digital, della evoluzione dei prodotti distributivi sulle piattaforme IP in ambito offerta informativa, ed in particolare del progetto del ‘Portale dell’Informazione Rai’; la “definizione, in collaborazione con Rai Play e Digital, dei requisiti dei prodotti distributivi; l’“Indirizzo e sviluppo dell’offerta di contenuti del Portale dell’Informazione Rai; il “monitoraggio dei contenuti informativi on line; l’“analisi tecnico-economica e istruttoria dei progetti affidati”; la “verifica dell’avanzamento tecnico dei progetti e collaudo delle funzionalità dei prodotti distribuitivi, attraverso l’interazione con la Direzione Reti e Piattaforme; e il “supporto al Direttore nelle rappresentazione verso il Vertice dell’evoluzione dei progetti informativi”. Davvero tanta carne sul fioco della Paterniti e dei suoi collaboratori, soprattutto guardando alla gestione di circa 180 nuovi giornalisti assunti nelle Reti con il “giusto contratto” e alle complicazioni che non mancherà di creare, in tema di par condicio e pluralismo, il nuovo quadro politico.

Approfondimenti