Instagram introduce grandi novità. Dalla modifica dei Reels alle funzioni da desktop

0
349
Reels di Instagram - Foto da flickr.com

Instagram è pronto ad introdurre significative novità per riguadagnare terreno sul cinese Tik Tok, che ormai da diverso tempo sta crescendo in maniera esponenziale, facendo breccia soprattutto nel pubblico dei giovanissimi. Il social network della famiglia Facebook ha deciso innanzitutto di modificare alcune caratteristiche dei Reels, ovvero i brevi video accompagnati da musica ed effetti di vario genere che gli utenti possono condividere sui propri profili. Questo proprio allo scopo di riavvicinarsi a Tik Tok, che grazie ai suoi tanti effetti creativi è diventato lo strumento più  apprezzato, specialmente dagli adolescenti, per realizzare e condividere con i propri followers video originali e divertenti. Atri cambiamenti riguardano le funzioni per l’app da desktop  (il cui utilizzo è aumentato a partire dal periodo del lockdown) e la possibilità per due creator di pubblicare su entrambi i profili lo stesso contenuto co-prodotto.

Quanto ai Reels, il rinnovamento vedrà l’introduzione di alcune funzionalità legate soprattutto all’editing di video corredati da musica. Da un lato grazie a Superbeat sarà possibile inserire nei propri Reels degli effetti al ritmo di una canzone, dall’altro Dynamic e 3D lyrics consentiranno di visualizzare il testo della canzone in 3D durante il video, seguendo il ritmo della musica. Inoltre, i video condivisi nelle Stories potranno avere una durata maggiore. Quelli che supereranno i 60 secondi non saranno più divisi in segmenti. Per quanto concerne le Dirette invece, le modifiche vanno nella direzione di fornire ai creator una maggiore praticità in termini di pianificazione, permettendo di programmarle e prepararle in largo anticipo.

Come accennato, ottime notizie anche per chi usa Instagram dal pc. Si potranno d’ora in poi caricare foto e video anche dallo schermo del computer e non più solamente dallo smartphone, andando così di fatto a ridurre in maniera considerevole il gap in termini di funzionalità che l’app per pc aveva sempre accusato nei confronti dell’app per mobile.

Approfondimenti