La “guerra” tra Sky e la Siae finisce in tribunale

0
108

“Nella lite tra Sky e la Siae adesso irrompe la magistratura. L’amministratore delegato Andrea Zappia – scrive il Corriere della Sera – è indagato per mancato versamento dei diritti d’autore dalla procura di Roma. II pubblico ministero Vincenzo Barba ha già delegato le indagini alla Guardia di Finanza dopo la denuncia presentata dalla stessa Siae che contesta all’emittente ‘di utilizzare il nostro repertorio senza sottoscrivere le relative licenze’. E nei prossimi giorni interrogherà il manager proprio per chiarire l’evoluzione di una vicenda che coinvolge centinaia di autori di cinema e musicali. In una nota Sky sottolinea come ‘d’iscrizione dell’ad come rappresentante legale dell’azienda è un atto dovuto visto che è stata presentata una denuncia’ e aggiunge: ‘Ci difenderemo in ogni opportuna sede, offrendo piena collaborazione all’autorità giudiziaria e dimostrando la correttezza del nostro operato. La scelta di Siae di fare denuncia rientra nel quadro delle resistenze di quest’ultima all’apertura del mercato e delle legittime richieste di Sky di non versare più alla sola Siae i compensi dovuti per le utilizzazioni dei repertori (una volta gestiti dalla sola Siae). Sky non intende privilegiare nessuna collecting e continua ad operare nel rispetto di tutte le norme’”.