La Nuova Sardegna festeggia i 130 anni con due giorni di festa in piazza a Sassari

0
160
Il logo celebrativo dei 130 anni della Nuova Sardegna - Foto da sito https://www.lanuovasardegna.it/

La Nuova Sardegna festeggia lo storico traguardo dei 130 anni dalla nascita con due giorni di festa in piazza a Sassari, insieme ai suoi lettori. Dal palco di piazza d’Italia, il cuore della città sarda, si succederanno dibattiti, incontri e spettacoli. Ci saranno le grandi firme del giornalismo italiano più legate all’isola, ministri, intellettuali e anche i ragazzi che partecipano al progetto “La Nuova@Scuola”.

Come spiega il quotidiano fondato tra gli altri da Enrico Berlinguer nel presentare i festeggiamenti, si comincerà questa sera alle ore 17 e si andrà avanti con dibattiti e intrattenimento fino alle 21,30 quando sul palco sarà il momento degli studenti dei licei cittadini che metteranno in scena uno spettacolo di musica, moda e danza. A fare gli onori di casa il direttore Antonio Di Rosa che dialogherà con ospiti prestigiosi del mondo della cultura, delle istituzioni, dello sport e dello spettacolo.

Le serate saranno divise in due parti: dalle 17 alle 20.30 quella dedicata agli ospiti, seguita dalle 21.30 alle 23.30 da momenti di intrattenimento.

Il programma – La prima giornata vedrà tra gli ospiti i giornalisti Bianca Berlinguer e Giovanni Floris, entrambi in collegamento streaming ed entrambi legati all’isola da solidi legami familiari; ma anche Anna Piras, giornalista sarda vicedirettrice di Rai Parlamento; Luciano Fontana, direttore del Corriere della Sera; Lucia Annunziata, conduttrice di Mezz’ora in più su Rai3 e Carlo Bonini, vicedirettore di Repubblica. Tra le personalità politiche il ministro Cingolani che sarà intervistato sui temi della transizione ecologica e del futuro energetico dell’isola; mentre il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi sarà intervistato, oltre che da Silvia Sanna e Daniela Scano, anche dagli studenti sassaresi.

Ma non ci saranno solo giornalisti e politici ad alternarsi sul palco. A rappresentare il mondo della letteratura ci saranno lo scrittore nuorese Marcello Fois il giovanissimo e brillante Matteo Porru. Per lo sport salirà sul palco il campione di canottaggio, Stefano Oppo.

La serata sarà chiusa dall’esibizione dei ragazzi dell’Orchestra d’archi del liceo Azuni, degli studenti del Canopoleno e di quelli della classe di Sperimentazione tessile e sartoria dell’istituto professionale Ipia. A chiudere il momento artistico la Corale studentesca Città di Sassari che offrirà ai presenti alcuni brani del suo ricco repertorio.

Il programma del secondo giorno prevede un inizio con i saluti del direttore della Nuova Sardegna e le vignette irriverenti di Gef Sanna, che da anni, arricchisce il giornale di una nota di humor e di buonumore. Seguirà un collegamento con Giancarlo Giorgetti, ministro dello Sviluppo economico che risponderà alle domande di Luca Rojch. A seguire gli interventi di Marco Impagliazzo, presidente della Comunità di Sant’Egidio, quello di Stefano Sardara presidente della Dinamo Sassari di bascket; di Daniela Ducato, pluripremiata imprenditrice nel settore dell’edilizia biosostenibile e del responsabile comunicazione dell’Ichnusa, Leo Gasparri, che illustrerà l’impegno dell’azienda nel campo della sostenibilità.

La serata proseguirà fino al gran finale quando salirà sul palco il presidente della Regione, Cristian Solinas. Il governatore dialogherà con Roberto Petretto e sarà l’occasione per fare un bilancio di metà mandato con i problemi ancora aperti e quelli già risolti. A conclusione ancora spazio allo spettacolo con l’orchestra d’archi del Conservatorio Canepa diretto da Andrea Raffanini.

Approfondimenti