La pandemia accelera la transizione al digitale dei governi. Gartner prevede +5% di investimenti in IT

0
86
Foto di Gerd Altmann da Pixabay

La pandemia accelera la transizione al digitale dei governi di tutto il mondo. Lo rivelano le ultime previsioni di Gartner, società di ricerca e consulenza leader a livello mondiale, secondo cui la spesa IT dei governi mondiali dovrebbe ammontare a 483 miliardi di dollari nel 2021, con un aumento del 5,1% rispetto al 2020.

Una realtà che, nel nostro piccolo, abbiamo provato sulla nostra pelle un po’ tutti in questo periodo: a partire dallo sviluppo del telelavoro, quello della didattica a distanza per i ragazzi, la telemedicina, la moltitudine di piattaforme per conferenze e videochiamate, la crescita di siti e servizi di ecommerce. Tutti ambiti in cui questo processo di transizione al digitale sono stati fortemente accelerati dalla pandemia.

“Le organizzazioni governative continuano nella sfida per rispondere e riprendersi dalla pandemia COVID-19, attraverso interventi appropriati”, ha affermato Irma Fabular , direttore della ricerca senior di Gartner. “Le misure di salute e sicurezza pubblica, compresa la vaccinazione dei cittadini, sono di primaria importanza, il che richiede ai governi di continuare ad accelerare il loro viaggio di trasformazione digitale”.

I settori in espansione – In particolare sono tre i segmenti che secondo le previsioni cresceranno di più nel 2021. Il primo è quello dei software, che include applicazioni, infrastrutture e software specifici per il verticale. Per Gartner sarà questo il settore che “sperimenterà la crescita più forte nel 2021” in termini di investimenti pubblici con una crescita del +9,2% equivalente a oltre 118 miliardi di dollari; anche il settore dei dispositivi IT vedranno aumentare la spesa del +5,6% per un ammontare di 34,8 miliardi di dollari di investimenti; infine il terzo settore per espansione sarà quello dei servizi IT, che dovrebbero veder incrementare la spesa pubblica del +5,4% quest’anno, per un totale di 168,6 miliardi di dollari.

“Stiamo assistendo a un uso innovativo della tecnologia e dei dati per controllare e rispondere alla pandemia, oltre a fornire assistenza finanziaria e umanitaria” – ha affermato la signora Fabular. “La pandemia COVID-19 ha messo in luce debolezze nella capacità delle organizzazioni governative di rispondere rapidamente, scalare e garantire i servizi essenziali”, ha aggiunto Fabular. “Le lezioni apprese dalle risposte delle organizzazioni governative forniscono l’impulso per aumentare la resilienza e costruire per un futuro più forte per i suoi cittadini e le imprese”.

Approfondimenti