Letteratura, annunciati i finalisti del Premio Lattes Grinzane 2022

0
201

Fondazione Bottari Lattes ha annunciato i finalisti della 12esima edizione del Premio Lattes Grinzane, importante riconoscimento letterario internazionale dedicato ai migliori libri di narrativa pubblicati nell’ultimo anno da autori italiani e stranieri. A contendersi l’ambito premio, che verrà  consegnato durante la cerimonia di sabato 15 ottobre al Teatro sociale Busca di Alba, saranno Auður Ava Ólafsdóttir (Islanda) con La vita degli animali, Pajtim Statovci (Kosovo/Finlandia) con Gli invisibili, Simona Vinci con L’altra casa, Jesmyn Ward (Cina/Usa) con Sotto la falce e C Pam Zhang (Usa) con Quanto oro c’è in queste colline. Durante la cerimonia spazio anche per una lectio magistralis di Claudio Magris, insignito del Premio Speciale assegnato ogni anno a un’autrice o autore internazionale di fama mondiale, che nel corso del tempo abbia raccolto un condiviso apprezzamento di critica e di pubblico.

I cinque romanzi finalisti sono stati selezionati dalla Giuria Tecnica formata da docenti, intellettuali, critici e scrittori. A decretare il vincitore sarà a questo punto il giudizio dei 400 studenti delle Giurie Scolastiche, avviate in 25 scuole superiori sparse lungo tutto il territorio italiano fino ad arrivare ad Atene. I giovani giurati avranno modo di leggere i romanzi ed esprimere le loro preferenze attraverso una votazione, scegliendo così l’opera da premiare nel corso dell’evento del 15 ottobre, nella cui mattinata avranno la possibilità di incontrare gli autori.

“Come sempre, i soli criteri che abbiamo adottato nella scelta dei romanzi finalisti sono stati la qualità letteraria delle opere e la loro capacità di parlare ai giovani che dovranno giudicarle, raccontando storie, idee, realtà umane poco note o del tutto sconosciute” spiega la Giuria Tecnica. “A posteriori è comunque quasi sempre possibile rinvenire un filo. E quest’anno il filo sembra rappresentato dall’esperienza traumatica della perdita e dalla volontà, ostinata, di ritrovare e ritrovarsi. Tutti i personaggi rappresentati in questi romanzi non si rassegnano, ma trovano nella perdita lo stimolo alla ricerca di sé, in un tenace attaccamento alla vita. Cinque opere di grande intensità sulle cose essenziali, sulla vita e sulla morte”.

Gli appuntamenti del Premio saranno trasmessi in diretta streaming sul sito e sui canali social della Fondazione Bottari Lattes, permettendo così di raggiungere un pubblico ampio e mettendo a disposizione di tutti preziosi contenuti della grande narrativa contemporanea.

Approfondimenti