Lite in casa Raitre: Ranucci ospite da Floris fa infuriare Berlinguer. La replica: “Ero autorizzato”

0
1012

Acque agitate a Raitre. A tenere banco tra i corridoi della rete diretta da Franco Di Mare è ancora la puntata di Report andata in onda lunedì scorso, 1 Novembre, dal titolo “Non c’è due senza tre” e dedicata alle contraddizioni della campagna vaccinale contro il Covid-19, in particolare alla terza dose. Una puntata che ha suscitato una vera e propria bufera mediatica e politica per le presunte tesi “No vax” e “No green pass” a cui avrebbe strizzato l’occhio l’inchiesta.

A soffiare sul fuoco della polemica si è aggiunto il botta e risposta tra il conduttore di Report nonché vicedirettore della rete e Bianca Berlinguer, scaturito dall’ospitata di Ranucci a “DiMartedì” su La7, proprio in contemporanea con Cartabianca, trasmissione condotta dalla Bianchina nazionale. Una partecipazione ad una programma concorrente che ha infastidito non poco la giornalista che non è riuscita a nascondere la sua irritazione. Dopo accenno generico ad inizio puntata, la Berlinguer ha tirato fuori il rospo durante l’intervento di Gianluigi Paragone, che ha espresso solidarietà alla redazione di “Report” per l’inchiesta.

A questo punto la padrona di casa non si è più trattenuta: “Non mi dà fastidio (che se ne parli, ndr), ma siccome se ne sta parlando dall’altra parte, dal nostro concorrente, capisci…non mi avrebbe dato fastidio se se ne fosse parlato qua. Puoi esprimere solidarietà, ma preferirei soprassedere, è dai nostri concorrenti”.

Nelle ore successive l’ospitata di Ranucci da Floris ha ricevuto le critiche dure degli esponenti di Italia Viva, Raffaella Paita e Luciano Nobili, e da Forza Italia con le parole del deputato Andrea Ruggeri.

Ranucci: ospitata autorizzata – A questo punto la replica di Ranucci è divenuta inevitabile: “la mia presenza in un programma diverso dalla Rai è stata autorizzata – ha scritto il giornalista sui suoi profili social -. Sono in azienda da oltre 30 anni e ho sempre osservato e rispettato le regole, perché non solo sono orgoglioso della Rai, in cui sono stato sempre libero e che mi ha fatto sempre sentire libero di fare il mio lavoro, ma perché ritengo che appartenga al pubblico che paga il canone. Dire che la mia presenza abbia danneggiato l’azienda pubblica è un punto di vista, il mio è diverso”.

“La possibilità di difendere la serietà e il prestigio di una trasmissione storica della Rai anche in un programma di una televisione privata, è un valore aggiunto? Secondo me sì – ha aggiunto Ranucci -. Soprattutto se altri non ti invitano. Promuovere, come ho fatto, la prossima puntata di lunedì è un valore aggiunto? Secondo me sì. Dunque la mia partecipazione era autorizzata. Lo era invece chi si è fatto intervistare dalla televisione privata mentre portava a passeggio il cane?”, ha concluso il giornalista con un riferimento finale alle dichiarazioni rilasciate da Bianca Berlinguer a “Non è l’Arena” quando fu avvicinata da un inviato della trasmissione per parlare del noto caso Corona.

Parole al vetriolo che chiamano una contro-risposta della Berlinguer. Vedremo se questa telenovela proseguirà o i due protagonisti la chiuderanno qui, magari spiegandosi a quattr’occhi.

Approfondimenti