Lo spionaggio tecnologico passa dai social – a cura di Telpress

0
230
foto da pixabay.com

Paesi Bassi: Cina e Russia sfruttano LinkedIn per lo spionaggio tecnologico (Panorama Difesa p.33). Negli ultimi anni, migliaia di dipendenti di società hi-tech olandesi sono stati contattati tramite Linkedin da agenti dei servizi segreti cinesi e russi che si spacciavano per consulenti, reclutatori, scienziati o tecnici per farsi rivelare segreti tecnologici e commerciali. A rivelarlo il direttore del Servizio generale di Intelligence e sicurezza dei Paesi Bassi Erik Akerboom che ha confermato le risultanze di un’inchiesta del quotidiano economico “Het Financieele Dagbiad”. Le intelligence di Cina e Russia lavorano su Linkedin e Instagram per individuare individui da avvicinare, o persone che per il loro lavoro hanno accesso a informazioni di particolare interesse. Quindi gli agenti segreti creano degli account falsi sulle piattaforme social e contattano i loro obiettivi.

Approfondimenti