Lotta alle fake news – a cura di Telpress

0
157
Photo by Markus Winkler on Unsplash

Fin dall’inizio del drammatico conflitto tra Russia e Ucraina è emerso l’uso diffuso delle fake news, soprattutto via social, volto a disorientare l’opinione pubblica. L’uso della disinformazione come tattica di guerra non è una novità. Gli esempi non mancano. Ben prima di questi giorni di guerra, in istituzioni serissime come le prestigiose università di Stanford e di Washington sono stati creati programmi che combinano e mixano filmati video registrati con il rilevamento del volto in tempo reale per manipolare il video, così come programmi che sono in grado di trasformare clip audio in un video sincronizzato con la bocca della persona che pronuncia quelle parole facendogli dire qualunque cosa. Si immagini cosa possa significare una manipolazione del genere non solo in campo militare ma anche in campo politico. Il rischio è che sarà sempre più difficile distinguere ciò che è reale e vero da quello che non lo è (Mf p.25)

Approfondimenti