L’ottimismo di Mediapro: “Venderemo i diritti tv della Serie A”

0
186

 Mediapro verserà entro il 26 aprile la fideiussione alla Lega calcio da un miliardo (più Iva); venderà “al 100%” i diritti tv del calcio italiano per il triennio 2018-21 in qualità di intermediario; e ha rimesso nel cassetto, ma solo per ora,  il progetto del canale della Lega calcio. Il Tribunale di Milano si esprimerà solo il 4 maggio sul ricorso di Sky contro il terzo bando degli spagnoli, Eppure, Jaume Roures, socio di Mediapro, ha deciso di partecipare all’assemblea di Lega di oggi e di tranquillizzare i presidenti della Serie A.

La fideiussione da 1 miliardo sarà pagata il 26 aprile

Musica per le orecchie della Confindustria della Serie A: “Io non sono preoccupato – ha garantito in un’intervista con l’agenzia Ansa – non c’è nessuna base per la sospensione” del bando da parte del Tribunale di Milano. “I diritti tv sono nostri, contesteremo il ricorso e spero nel giudizio del Tribunale del 4 maggio. Abbiamo detto che avremmo offerto 1,05 miliardi e lo abbiamo fatto, che avremmo pagato l’anticipo e l’abbiamo fatto. Abbiamo detto che verseremo la fideiussione e lo faremo, entro il 26 aprile”.

Sky è avvertita, si punta sulla banda larga

“Al 100% venderemo i diritti”. “Sky ha un ruolo importante, ma non c’è solo Sky. Le offerte arriveranno. Mediaset mi ha assicurato anche dopo l’accordo con Sky – ha precisato ancora Roures –  che parteciperà al bando”. Quindi un messaggio ai naviganti del satellite (Sky) e del digitale terrestre (Mediaset Premium): “Nel 2018 ci sono mille modi con cui il calcio può arrivare alla gente. In Spagna Telco e calcio hanno aiutato la digitalizzazione del Paese portando la fibra da due a sei milioni di punti”. Infine un messaggio al Tribunale di Milano: “Né Antitrust, né Agcom, né Lega hanno detto che qualcosa non andava nel bando: è difficile che lo dica il giudice”. Infine un messaggio ai tifosi: “Entro fine luglio dovrà essere tutto finito, perché le trattative privare hanno un limite di 60 giorni”. Gli spagnoli sono sbarcati in Italia, e nonostante le resistenze di Sky, hanno intenzione di restarci…

Approfondimenti