Lucca Comics & Games, torna ad Ottobre in presenza

0
380
Foto di kidsnewshu da Pixabay

Obbligo di green pass e accessi contingentati. Ci saranno regole stringenti, ma il Lucca Comics and Games, l’evento fieristico più importante in Italia dedicato al fumetto e all’intrattenimento torna in presenza. Dopo l’edizione 2020 andata in scena quasi totalmente a distanza causa pandemia, la nuova edizione, in programma dal 29 ottobre al 1° novembre prossimo, si riapproprierà dei suoi spazi fisici. Luoghi che rispetto alle passate edizioni sono stati modificati per favorire il distanziamento ed evitare assembramenti: “Abbiamo optato per una frammentazione che favorisse la diffusione dei visitatori in vari luoghi della città, distanti fra di loro, e non la concentrazione e quindi l’assembramento nel centro: un’edizione molto più diffusa, dunque, e su un territorio più ampio rispetto al passato – spiega il direttore della manifestazione Emanuele Vietina -. Gli stand sono stati ridotti, abbiamo liberato il 75 cento per cento dello spazio rispetto alle edizioni precedenti alla pandemia”.

Per il resto nessuna attività sarà ad accesso libero, per cui sarà necessario sempre un biglietto nominale (in prevendita solo on line dal 21 settembre), oltre al green pass. Saranno venduti fino ad un massimo 20mila biglietti al giorno. “Invitiamo dunque il pubblico che non riuscirà a dotarsi del biglietto di seguire la manifestazione sulla Rai, che ha garantito la propria copertura, e nei vari streaming – si raccomanda Vietina. O nei “Campfire” ovvero i 115 negozi specializzati in fumetto che già nell’edizione “Changes” del 2020 sono stati avamposti del festival diffusi in modo capillare sul territorio nazionale con eventi in sicurezza: “L’iniziativa è stata un successo, visto che i negozi coinvolti hanno notevolmente incrementato il fatturato nei giorni di svolgimento di Lucca Comics”.

Il programma – Nei quattro giorni di eventi non mancheranno le attività musicali e di cosplay competitivo, che si svolgeranno però solo in sedi ad accesso controllato e a numero chiuso. Lucca Comics & Games 2021 sarà organizzata in distretti: il fumetto sarà come di consueto protagonista con il padiglione in piazza Napoleone, oltre a Palazzo Ducale e agli storici spazi del Palazzetto dello Sport, in cui il festival si è tenuto fino al 2005 e in cui ritorna dopo oltre quindici anni; le varie aree dedicata al gioco troveranno posto nel Real Collegio e negli spazi della Cavallerizza; il mondo Japan sarà ospitato nel Polo Fiere di Lucca; l’area Music & Cosplay sarà invece ubicata nel complesso di San Francesco.

Visto il successo dell’edizione “virtuale” 2020, non mancheranno gli eventi online: torneranno gli eventi in streaming, i Campfire su tutto il territorio nazionale, la media partnership con Rai, il Programma Off digital e dal vivo.

Con questa edizione, conclude Emanuele Vietina “vogliamo rispondere alla pandemia non con la resilienza: siamo convinti che sia un dovere continuare a mettere in scena i valori della nostra manifestazione non solo per dare spazio ai lavoratori della cultura, ma anche perché così deve agire una città che ha assunto il ruolo di capitale del fumetto. Certo, dovremo sperimentarci con l’incertezza: tutto quello che abbiamo progettato sino ad oggi sarà passibile di modifiche secondo l’andamento pandemico, in accordo ovviamente con decisioni e normative definite dalle autorità. Abbiamo anche un piano B in casi estremi, ovvero eliminare del tutto la parte fieristica, se si verificheranno presupposti inderogabili. Getteremo il cuore oltre l’ostacolo, e oltre ogni possibile previsione”.

Il video di presentazione del Lucca Comics & Games 2021:

Approfondimenti