Lucia Annunziata: interrompere Trump? “Giusto, il giornalista non è un registratore”

0
798
La giornalista Lucia Annunziata, foto ufficio stampa Rai.

Le recenti elezioni americane hanno aperto un dibattito all’interno del mondo del giornalismo instillando un dubbio deontologico sulle buone pratiche. Ma un anchorman fa bene ad interrompere un politico, in quel caso il presidente Trump, se si rende conto che sta lanciando accuse senza prove? Alcune delle più importanti emittenti americane il dubbio l’hanno dissipato in diretta e hanno addirittura tagliato le dichiarazioni del presidente su frodi ed elezioni “rubate” non risparmiando qualche epiteto. Altre emittenti lo hanno lasciato parlare, per poi commentare e spiegare ai telespettatori che bisognava attende le prove di quelle pesanti accuse. Adginforma.it ne ha parlato con Lucia Annunziata, che ogni domenica (alle ore 14.30) conduce su Rai3 il programma “Mezz’ora in più” per poi aprire alle 16 una finestra, insieme ad Antonio Di Bella, sulla politica estera con “Il mondo che verrà”. L’Annunziata nella settimana delle Elezioni Usa ha seguito in prima persona per Rai3 tutti gli sviluppi dell’election day.

Come dovrebbe comportarsi un buon giornalista in questi casi? Giusto interrompere il presidente Trump? “Io sono una che interrompe, lo faccio continuamente durante la mia trasmissione”, ha premesso l’Annunziata. “Penso che sia giusto per una ragione molto semplice. Un giornalista, a maggior ragione quando ascolta il presidente degli Stati Uniti, non può essere un semplice registratore. Una pratica, quella di interrompere l’interlocutore, che vale ancora di più – ha aggiunto Annunziata – quando a parlare sono i politici”. Perché? “Sono i rappresentanti del bene comune. I giornalisti quando chiedono al politico lo fanno per consentire ai telespettatori di sapere cosa pensa su una cosa che riguarda tutti”. “Diverso invece è quando si scende a parlare del privato di un politico, quella – ha concluso Annunziata – è una deriva del giornalismo che si interessa più al dettaglio rispetto alle cose importanti di cui si deve occupare”.

Approfondimenti