Mediaset chiude 2020 con 139 mln di utile, ora sede legale in Olanda

0
483
Cologno_monzese_mediaset. Foto Wikimedia Commons

Mediaset chiude il bilancio 2020 – approvato dal cda – con un utile di 139,3 milioni di euro (190,3 milioni nel 2019). Un risultato – spiegano da Cologno Monzese – oltre le aspettative, in un anno, quello della pandemia, caratterizzato da condizioni economiche generali molto critiche. Un utile raggiunto anche grazie alla “forte riduzione dei costi totali: 1.762 milioni di euro (-6,8% rispetto a 1.890,8 milioni del 2019). Il fatturato 2020 si attesta a 2.636,8 milioni rispetto ai 2.925,7 milioni del 2019. Mediaset comunica inoltre di aver convocato l’assemblea straordinaria in data 27 maggio 2021 per la modifica dell’articolo 7 dello statuto sociale relativo all’abrogazione della maggiorazione di voto deliberata all’unanimità. Mentre la proposta di trasferire la sede legale in Olanda sarà votata in un’assemblea straordinaria da tenere il 23 giugno.

IL TRASLOCO AD AMSTERDAM – Quanto alla proposta di trasferimento della sede legale della società in Olanda, il cda ha stabilito sia fondamentale per la strategia del Gruppo accedere a un ecosistema – con un modello di governance ispirato ai migliori standard internazionali e in linea con quello adottato da Mediaset fino a oggi – che potrà generare molti benefici per gli azionisti. Cologno Monzese precisa però che “a seguito del trasferimento, le azioni della Società rimarranno quotate sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana. In Italia rimarrà anche la sede effettiva nonché la residenza fiscale della Società”. “Si ribadisce – si legge ancora – che la residenza fiscale di Mediaset Spa sarà mantenuta in Italia. Non è quindi previsto alcun cambiamento in ordine al pagamento in Italia di imposte dirette e indirette. Anche tutte le attività operative di Mediaset Spa continueranno a essere svolte nelle abituali sedi dove hanno sempre avuto luogo”.

LA GESTIONE 2021 – Il Gruppo Mediaset nei primi tre mesi dell’esercizio ha registrato in Italia una accelerazione dei ricavi pubblicitari con una raccolta lorda che segna una crescita del 6.1% rispetto all’omologo periodo del 2020. Questo risultato è decisamente superiore alle attese e molto positivo poiché si confronta – si legge nella nota Mediaset – con un primo trimestre del 2020 solo parzialmente colpito dagli effetti dell’emergenza sanitaria. Per lo stesso motivo, il secondo trimestre 2021 dovrebbe beneficiare di una controcifra molto favorevole con un incremento della raccolta cumulata dei primi sei mesi dell’anno significativamente superiore a quella registrata nel primo trimestre. Sulla base di tali evidenze, e pur in un contesto ancora fortemente incerto, il Gruppo punta nel 2021 a rafforzare ulteriormente i propri risultati economici e la generazione di cassa grazie anche a una costante azione di controllo dei costi.

Approfondimenti