Mediobanca: con la pandemia le WebSoft “inarrestabili”

0
151
Foto by Super Straho on Unsplash

L’economia mondiale, contagiata dal covid-19, non ha mostrato in ogni parte del mondo gli stessi sintomi. L’Area Studi Mediobanca ha analizzato l’impatto della pandemia sui bilanci annuali 2020 di quasi 200 grandi multinazionali con fatturato annuale superiore a 3 mld di euro, ricavi complessivi pari a oltre 8 mila miliardi e 21 milioni di occupati nel mondo. L’impatto è stato notevole ma eterogeneo per zone e settori.

LA CINA è in forte crescita (+11,2% il fatturato) ed è già tornata su livelli d’attività pre-crisi. Usa e Asia Pacifico in sostanziale pareggio, l’Europa arranca e l’Italia è in grande difficoltà per l’assenza di grandi operatori della new economy e dell’high tech.

WEBSOFT BELLEZZA – E sì, perché è soprattutto in quel settore che si sono concentrati i fatturati maggiori. Il settore WebSoft (Internet e software) – a partire da Amazon (+37,6%) e Alibaba (+27,4%) – ha “approfittato” dell’accelerazione impressa dalla pandemia ai cambiamenti negli stili di vita e nelle abitudini di acquisto, più orientate verso le nuove tecnologie. Il giro d’affari delle maggiori multinazionali mondiali è mediamente in contrazione del 3,1% rispetto al 2019, ma i gruppi del WebSoft crescono (+19,5%), seguiti a distanza dalla GDO (+8,5%), dall’Alimentare (+7,9%), dall’Elettronica (+5,4%) e dalle case farmaceutiche (+3%). Le Telecomunicazioni e l’industria dei Pagamenti Digitali mostrano una certa resilienza, con ricavi tendenzialmente stabili (rispettivamente -0,6% e -0,7%), mentre sono in sofferenza i colossi dell’Oil&Gas (-32,9%), i produttori di aeromobili (-26,8%), i gruppi della Moda (-17,3%) e dell’Automotive (-12,1%).

BOOM AMAZON – A doppia cifra l’incremento della redditività per WebSoft (+24,7%), degli investimenti (+32,3%), della capitalizzazione in Borsa (+37,4%) e delle assunzioni (+29,6%) in parallelo all’espansione dei propri volumi d’affari. Il solo personale di Amazon è cresciuto nel 2020 del 63%.

I GIGANTI DEL WEB hanno confermato dunque la loro capacità di adattamento e flessibilità anche durante questa crisi, sfruttando pienamente le proprie digital skills e le potenzialità dei big data. È possibile individuare trend eterogenei tra i diversi comparti: decisa crescita del food delivery, seguito dai videogames e dall’e-commerce. Guardando al futuro le multinazionali WebSoft vantano una buona liquidità e solidità finanziaria che permette loro di investire costantemente in ricerca hi-tech nei comparti più profittevoli, quali il cloud computing e l’intelligenza artificiale, fungendo da volano per una continua crescita dimensionale. Per il resto delle multinazionali, la speranza di uscire dalla “terapia intensiva” passa inevitabilmente dalla velocità delle campagne vaccinali dei singoli Paesi.

Approfondimenti