Nascono i Nastri d’Argento per le serie tv. A Napoli il 18 e 19 settembre

0
267
Matilda De Angelis - foto di Francesco Ormando

Sabato 18 settembre al Teatrino di Corte di Palazzo Reale a Napoli saranno inaugurati i Nastri d’Argento Grandi Serie Internazionali, i nuovi riconoscimenti ideati dal Sindacato Nazionale  Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI) con il sostegno del Ministero della Cultura, allo scopo di celebrare e premiare i prodotti seriali italiani che si sono distinti in patria come all’estero. Tra i premi già annunciati il Nastro per Il Commissario Montalbano, in onda ormai da oltre vent’anni con uno straordinario successo di pubblico. Riconoscimento d’onore anche per una cinquina di titoli acclamati a livello internazionale come L’amica geniale, The New Pope,  We are who we are, Gomorra, e ZeroZeroZero. Per quanto riguarda gli attori, premi per Luca Zingaretti, storico volto di Montalbano, Stefano Accorsi, ideatore e protagonista di 1992, 1993 e 1994, e per Marco D’Amore e Salvatore Esposito, amatissimi protagonisti di Gomorra. Nastro per la miglior performance dell’anno a Matilda De Angelis, distintasi per la partecipazione alle produzioni internazionali Leonardo e The Undoing – Le verità non dette. In collaborazione con Nuovo Imaie i Nastri dedicati ai giovani attori, assegnati alle interpreti de L’amica geniale Ludovica Nasti, Elisa Del Genio, Gaia Girace e Margherita Mazzucco. In collaborazione con SIAE previsto invece il Nastro per la scrittura.

Quanto ai riconoscimenti ancora da assegnare, nei prossimi giorni verrà annunciata la cinquina di titoli (usciti tra il 2020 ed il 31 marzo 2021) dalla quale saranno poi votati la serie e i protagonisti dell’anno. “Un modo per dare il via ad un nuovo evento che i Nastri proseguiranno nel tempo dedicando selezione e premi, come già avviene per i film dell’anno, i documentari e i cortometraggi, anche alla serialità” ha spiegato la Presidente SNGCI Laura Delli Colli relativamente alla scelta di istituire questo nuovo appuntamento, al quale ha collaborato anche la Campania Film Commission. A prendere parte all’evento partenopeo, oltre ad attori e registi, saranno anche alcuni tra i più importanti produttori, autori, broadcaster ed imprenditori del mondo della serialità italiana.