Nastri d’Argento, dominano “Le sorelle Macaluso” e “L’incredibile storia dell’Isola delle Rose”

0
208
Pausini-Nastri-2021-MaisonValentino-PRCgentemusic2

Si è tenuta ieri sera a Roma la cerimonia di premiazione dei Nastri d’Argento. A conquistare il premio come miglior film è stato Le sorelle Macaluso di Emma Dante, vincitore anche per la regia, il montaggio, il sonoro e la miglior produzione. Un dominio al quale, almeno in termini numerici, riesce ad avvicinarsi solamente L’incredibile storia dell’Isola delle Rose di Sidney Sibilia, che trionfa in ben 4 categorie: miglior commedia, miglior scenografia, miglior attore di commedia con Elio Germano e miglior casting director con Francesca Borromeo.

Quanto agli altri premi assegnati dall’SNGCI (Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani) a trionfare sono Kim Rossi Stuart come miglior attore protagonista per Cosa sarà e Teresa Saponangelo come miglior attrice protagonista per Il buco in testa. Migliore attore non protagonista a Massimo Popolizio per I predatori e migliore attrice non protagonista a Sara Serraiocco per Non odiare. Il riconoscimento come migliore attrice di commedia è invece un ex aequo tra Miriam Leone per L’amore a domicilio e Valentina Lodovini  per 10 giorni con Babbo Natale.

Pietro Castellitto è il miglior regista esordiente per I predatori, mentre Francesco Bruni viene premiato (insieme a Kim Rossi Stuart) per la miglior sceneggiatura con il suo Cosa sarà. Dopo la delusione per la mancata conquista del David di Donatello arriva il pronto riscatto per Laura  Pausini, che insieme a Niccolò Agliardi riceve il Nastro alla miglior canzone originale per il brano Io sì tratto dal film La vita davanti a sé, per il quale la protagonista, l’immensa Sophia Loren, viene insignita del Nastro di Platino. Altri premi speciali il Nastro Europeo a Colin Firth, il Nastro Speciale a Renato Pozzetto per Lei mi parla ancora, il Nastro speciale per il cameo dell’anno al cantante Giuliano Sangiorgi per la sua partecipazione in Tutti per 1 – 1 per tutti ed il Premio Nastri – Nuovo Imaie per il doppiaggio, assegnato a Dario Penne per la voce di Anthony Hopkins in The Father e a Ida Sansone per la voce di Olivia Colman, anch’essa in The Father.

Di seguito la lista completa dei vincitori per ogni categoria:

Miglior film

Le sorelle Macaluso di Emma Dante                                                                               

Prodotto da Rosamont e Minimum Fax Media con Rai Cinema

 Miglior regia

Emma Dante per Le sorelle Macaluso

 Miglior regista esordiente

Pietro Castellitto per I Predatori

 Migliore commedia

L’incredibile storia dell’Isola delle Rose di Sydney Sibilia                                                                                                                     Prodotta da Matteo Rovere, Groenlandia

Soggetto 

Claudio Noce, Enrico Audenino per Padrenostro                                                                                          

 Sceneggiatura                                                                                                        

Francesco Bruni con la collaborazione di Kim Rossi Stuart per Cosa sarà

 Attrice protagonista

Teresa Saponangelo per Il buco in testa

 Attore protagonista

Kim Rossi Stuart  per Cosa sarà

Attrice non protagonista

Sara Serraiocco per Non odiare

 Attore non protagonista                                                                                       Massimo Popolizio per I predatori

 Attrice commedia  ex aequo

Miriam Leone per L’amore a domicilio

Valentina Lodovini per 10 giorni con Babbo Natale

 Attore commedia

Elio Germano per L’incredibile storia dell’Isola delle Rose

Fotografia

Daniele Cipri’ per Il cattivo poeta

 Costumi                                                                                                                              

Andrea Cavalletto per Il cattivo poeta

 Scenografia

Tonino Zera per L’incredibile storia dell’Isola delle Rose

 Montaggio                                                                                                                      Benni Atria per Le sorelle Macaluso

 Sonoro

Gianluca Costamagna            per Le sorelle Macaluso

Casting director

Francesca Borromeo L’incredibile storia dell’Isola delle Rose                                                e con Federica Baglioni Carosello Carosone

 Colonna sonora

Stefano Bollani per Carosello Carosone

 Canzone originale

Autrice e interprete Laura Pausini per  Io sì (Seen) da  La vita davanti a sé                                 Coautore  Niccolò Agliardi

Premi speciali (assegnati dal Direttivo nazionale)

 Nastro di Platino

Sophia Loren per La vita davanti a sé

Nastro Europeo

Colin Firth

Nastro Speciale

Renato Pozzetto per Lei mi parla ancora

 Nastro Speciale per il cameo dell’anno

Giuliano Sangiorgi per Tutti per 1 – 1 per tutti

Premio Nastri – Nuovo Imaie per il doppiaggio

Dario Penne (Anthony Hopkins)Ida Sansone (Olivia Colman) entrambi per The Father – Nulla è come sembra

 I premi per i giovani

 Premio Guglielmo Biraghi

Ludovica Francesconi per Sul più bello

Alice Pagani per Non mi uccidere

Jacopo Costantini, Matteo Gatta, Lodo Guenzi per Est – Dittatura Last Minute

 Premio Graziella Bonacchi

Ginevra Francesconi per Genitori Vs Influencer e Regina

Premio Nastri D’argento Persol Personaggio dell’anno

Lorenzo Zurzolo per Morrison

Il Premio Nino Manfredi sarà invece annunciato nei prossimi giorni e consegnato nella serata inaugurale del Taormina Film Fest, domenica 27 giugno

Gli altri nastri assegnati nel 2021

 Nastri 75

Luca Guadagnino per Salvatore – Shoemaker of Dreams

Gianfranco Rosi per Notturno

Documentari

Alex Infascelli per Mi chiamo Francesco Totti

Alessandro Rossellini per The Rossellinis

Carmen Giardina e Massimiliano Palmesi per Il caso Braibanti

Premi speciali

Francesco Totti – personaggio dell’anno

Documentari e informazione                                                                                                               Cosima Spender  per Sanpa – Luci e tenebre di San Patrignano                                                        Walter Veltroni per Edizione straordinaria  

“Premio Valentina Pedicini” 2021

Francesca Mazzoleni per Punta Sacra

I corti D’Argento

Emanuele Aldrovandi per Bataclan

(Fiction)

Edoardo Natoli per Solitaire

(Animazione)

Jasmine Trinca per Being My Mom                                                                                               (Speciale – Migliore Opera Prima)

Premi speciali

Francesca Fabbri Fellini per La Fellinette                                                                  Premio speciale 75 – Fellini 100

Alessandro Haber – autore e protagonista nei corti dell’anno

Menzione speciale per il corto di montaggio La Napoli di mio padre di Alessia Bottone