Nel 2020 il Qualitel promuove le news di Rai3 e fiction e cultura di Rai1

0
829

L’amministratore delegato Fabrizio Salini lascia una Rai con un piano industriale contagiato dalla pandemia, conti con la “mascherina” – in pareggio grazie a una sterzata sul fronte dei costi – ma con l’offerta televisiva è in comodo “utile”. A testimoniarlo le slide del Qualitel che campeggiano sulle scrivanie dei dirigenti di Viale Mazzini. I dati riguardano l’intero anno 2020, in cui l’Italia rinchiusa dentro casa ha cominciato a conoscere (e a combattere) il covid 19. Ebbene, l’indice di gradimento complessivo dell’offerta televisiva Rai, misurato su scala 1-10, è pari a 7,8. “Il punteggio esprime una valutazione molto positiva – si legge nella premessa – e stabile su livelli mediamente più alti rispetto all’anno 2019 (+0,1 punti)”. Rai1 e Rai3 evidenziano il gradimento più elevato, con un punteggio pari a 7,8; a seguire, Rai2 con un punteggio pari a 7,6. Fiore all’occhiello dell’offerta sono la fiction fatta in casa (8,2), la cultura (7,9). Leggermente sotto la media – ma comunque con un trend positivo – l’informazione (7,7) e l’approfondimento (7,7). Malino lo sport…

VINCE LA SQUADRA DI RAI3 – A dare una spinta verso la crescita dell’informazione e dell’approfondimento è stata nel 2020 in particolare la Rete diretta da Franco Di Mare. E non solo per il grande lavoro fatto dalla Testata giornalistica regionale, diretta da Alessandro Casarin, nel racconto del territorio anche nei momenti più duri della crisi sanitaria. In cima alla lista delle preferenze troviamo Federica Sciarelli con Chi l’ha visto? (8,3). A tallonarla (8,2) Sigfrido Ranucci con Report e Mi manda Rai3. Molto bene anche Presa diretta e Che tempo che fa (8,1). Si leccano un pochino le ferite, invece, Rai2 e soprattutto Rai1, dove un monumento del servizio pubblico come Bruno Vespa con il suo Porta a Porta deve accontentarsi di un modesto 7,4. Sul rinnovamento dell’informazione dell’ammiraglia un intervento appare davvero necessario…

NELLA MANI DI ARGENTERO – La fiction di produzione Rai (8,2) è un’altra buona notizia per il settimo piano. Si conferma, infatti, il genere più gradito dell’offerta tv del servizio pubblico. Qui la parte del leone la fa la Rete diretta da Stefano Coletta. Tra i titoli maggiormente apprezzati con un gradimento superiore a 8,5 troviamo: Preferisco il paradiso (8,7), Doc – Nelle tue mani (8,7), La vita promessa parte II (8,6), Rita Levi-Montalcini (8,6) e Il figlio della luna (8,6).

STANOTTE CON ALBERTO ANGELA – L’offerta di programmi del genere cultura (7,9) si conferma tra le più gradite al pubblico. I programmi più apprezzati, tutti superiori a 8,7, sono quelli di Alberto Angela: Stanotte a Pompei (8,9), Stanotte a Firenze (8,9), Stanotte a San Pietro (8,8), Stanotte al museo Egizio (8,8) e Stanotte con Caravaggio (8,8). Slide Qualitel sulle quali i nuovi inquilini del settimo piano dovranno riflettere attentamente in vista dei palinsesti autunnali…

Approfondimenti