Parte bene il 23.mo Salone del libro. Noi ci siamo

salone_libro.jpgHa preso il via ieri mattina, inaugurato dal ministro del Lavoro Maurizio Sacconi, il 23simo Salone internazionale del Libro di Torino. La manifestazione, che proseguirà fino a lunedì 17, è un appuntamento ormai imprescindibile del panorama editoriale italiano. Un importanza confermata dai numeri record di questa edizione. “Ci presentiamo ai nastri di partenza - ha detto il presidente Rolando Picchioni nel corso dell'inaugurazione - con oltre 1.400 espositori, 75 dei quali al loro debutto. Oltre a quelle del Paese ospite, l'India, sono presenti case editrici ed istituzioni di Perù, Brasile, Slovacchia, Romania ed Albania”. I numeri record di questa edizione 2010 non si fermano qui: saranno 27, numero mai raggiunto prima, le sale che ospiteranno presentazioni, incontri e dibattiti. Numero record anche per quanto riguarda i convegni: solo quelli in programma al Lingotto sono 1.425 con 2.204 autori, relatori ed ospiti provenienti da tutto il mondo a cui vanno aggiunti quelli del “Salone Off” nelle circoscrizioni di Torino e di “Voltapagina” al carcere di Saluzzo (Cuneo). Il Centro di documentazione giornalistica, come gli scorsi anni, sarà presente alla manifestazione con uno stand (il J162) nel padiglione 2. Protagonisti di questa edizione saranno la “memoria svelata”, come dice lo slogan che accompagna la kermesse, l'India che sarà il Paese ospite d'onore e l'Ebook, il libro telematico che compare per la prima volta su questo palcoscenico, e con cui il pubblico avrà la possibilità di entrare direttamente in contatto. Tra le novità di quest'anno, Picchioni ha ricordato la prima edizione del “Premio salone internazionale del libro” per il quale i visitatori e gli espositori saranno chiamati a scegliere tra i finalisti Paul Auster, Carlos Fuentes e Amos Oz esprimendo il proprio voto in sette postazioni elettroniche dislocate nei padiglioni del salone. Insomma un salone che, a detta dello stesso presidente, gode “di buona salute” e per cui si aspettano almeno 300.000 visitatori.
Pin It