Sette licenziati a Campania Digitale

caldoro.jpgCampania Digitale, licenziati 5 giornalisti e 2 operatori. Campania Digitale, società in house della Regione, ha cancellato il progetto news Campania e, quindi, sono state licenziate 7 persone tra giornalisti e operatori, ma non il direttore Stefano Porro. Insieme a lui rimangono anche il presidente Raffaele Sansone, il suo vice Gianmaria Scala, il personale amministrativo e gli addetti alla comunicazione e alla segreteria, come riportato da IlDenaro.it. “Ma che senso ha – si chiede Enzo Colimoro, presidente del sindacato regionale dei giornalisti della Campania – mantenere un vertice aziendale se di fatto non esiste più un’azienda dal punto di vista della produzione? Il sindacato dei giornalisti della Campania – prosegue – spera che prima della pausa estiva si possa fare un incontro, richiesto senza esito ormai da due mesi, con il presidente della giunta regionale della Campania, Stefano Caldoro, con il presidente del consiglio regionale della Campania, Paolo Romano, e con l’ufficio di presidenza, per discutere di uno degli aspetti cardine se realmente si vuole agire con trasparenza e concretezza: la comunicazione”. Al presidente della regione Caldoro e all’assessore al personale Pasquale Sommese si rivolge anche Ottavio Lucarelli, presidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania, per una verifica la situazione e i criteri applicati. “La decisione di Campania digitale – spiega Lucarelli – aggrava in ogni caso una pesante crisi occupazionale nell’informazione dovuta anche alla mancanza di una legge a sostegno dell’editoria regionale”.
Pin It