The Guardian cambia: per risparmiare diventa Tabloid

"The Guardian" cambia ancora: da oggi lo storico quotidiano britannico esce in un nuovo formato tabloid e con una versione grafica della testata completamente ridisegnata.

Il cambio di look segue quello del 2005 quando il giornale si era rinnovato, con la scelta del blu per la testata e un formato berlinese, a metà strada tra quotidiano tradizionale e tabloid. Oggi la trasformazione si compie definitivamente con il passaggio al formato ridotto del Tabloid.

"Il nostro passaggio al formato tabloid è un grande passo avanti verso la sostenibilità finanziaria di The Guardian", ha dichiarato Katharine Viner, giovane direttrice del giornale, per la prima nuova edizione, che ha definito "audace, sorprendente e bella" e che preserverà i due valori più apprezzati dai lettori: chiarezza ed immaginazione.

Per tagliare i costi, il Guardian mette in vendita o rottama le sue tre macchine tipografiche dal valore di 80 milioni di sterline (circa 90 milioni di euro) e la stampa verrà esternalizzata a rotative in formato tabloid gestite dal gruppo media Trinity Mirror. Anche il sito Web, che richiama 150 milioni di utenti al mese in tutto il mondo, ha subito un restyling.

L’azienda punta a raggiungere il pareggio entro aprile 2019, principalmente attraverso la riduzione dei costi e l’aumento delle entrate pubblicitarie digitali per compensare un netto calo delle entrate pubblicitarie.

Pin It

Visita anche:

Informa - Testata a cura del centro di Documentazione Giornalistica - www.cdgweb.it
Interviste ai protagonisti. Servizi sui temi di attualità che coinvolgono il mondo dei media. Gli appuntamenti da non perdere. Informa,  rivista di aggiornamento permanente sui temi del giornalismo, della comunicazione e delle relazioni pubbliche.