Solidarietà digitale contro il Coronavirus. Il Manifesto "rompe il paywall" e diventa gratis

Giù il muro. Con questo slogan Il Manifesto ha deciso di offrire gratuitamente l'accesso ai contenuti dell'edizione online del quotidiano. Da oggi e per i prossimi giorni ilmanifesto.it sarà aperto, gratuito e accessibile a tutti.

"Abbiamo deciso di abbassare il paywall del sito per due buoni motivi - si legge nell'editoriale con cui la redazione ha annunciato l'iniziativa -. Il primo è che mai come in questi giorni di emergenza nazionale è importante essere (bene) informati, attenti e consapevoli di quello che accade, vicino o lontano che sia. La seconda, altrettanto valida, è che alla fine dell'anno scorso, con la campagna #iorompo, migliaia di abbonati e sostenitori hanno pagato per leggere il manifesto e per farlo leggere agli altri, liberando 50 giorni di sito gratis per tutti".

"Aprendo il nostro sito - si legge ancora nell'articolo - pensiamo perciò di corrispondere ai desideri dei nostri lettori più fedeli e di quelli occasionali, che hanno ancora più bisogno di un punto di vista come il nostro, libero e fuori dal coro".

"L’anno prossimo compiremo 50 anni - conclude la redazione del quotidiano - e presto lanceremo una campagna abbonamenti e di iniziative per il nostro specialissimo compleanno. Non sappiamo ancora dirvi per quanto tempo riusciremo a mettere a disposizione gratuitamente i nostri contenuti, è un esperimento unico di informazione libera, di qualità, autofinanziata dai lettori e senza pubblicità. Ma vale la pena tentare. Noi ce la mettiamo tutta. Voi, se vi piace, continuate a comprarci e ad abbonarvi. In edicola e online".

L'iniziativa del Manifesto si aggiunge a quella del Mattino di Padova di qualche giorno fa ed a tante altre proposte ribattezzate di "solidarietà digitale" che si stanno diffondendo per informare ed intrattenere i nostri concittadini confinati a casa dalle misure anti Coronavirus.

Tra i servizi offerti legati all'editoria digitale è da segnalare quella di Mondadori che ha messo a disposizione tre mesi di abbonamento gratis alle sue riviste online CasaFacile, Chi, Donna Moderna, Focus, Focus Junior, Focus Storia, GialloZafferano, Grazia, Icon, Icon Design e Tv Sorrisi e Canzoni.

Anche La Stampa e La Repubblica del gruppo Gedi hanno messo a disposizione 25 mila abbonamenti gratuiti alle rispettive edizioni online.

Queste ed altre iniziative di solidarietà digitale legate anche all'intrattenimento, si possono trovare sul sito governativo:
https://solidarietadigitale.agid.gov.it/#/

Pin It

 

Visita anche:

Informa - Testata a cura del centro di Documentazione Giornalistica - www.cdgweb.it
Interviste ai protagonisti. Servizi sui temi di attualità che coinvolgono il mondo dei media. Gli appuntamenti da non perdere. Informa,  rivista di aggiornamento permanente sui temi del giornalismo, della comunicazione e delle relazioni pubbliche.