Tagli, a rischio i giornali italiani all'estero

Proteste in tutto il mondo, per i tagli alla stampa italiana all’estero. Ad un mese dall'approvazione del decreto Millepropoghe, che taglia del 50 per cento i fondi all'editoria italiana all'estero, le voci di protesta dei giornalisti fuori confine si sentono ancora nitide. Dal Canada, sono state inviate centinaia di lettere al parlamento italiano: tra i destinatari il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Paolo Bonaiuti, il ministro dell’Economia Giulio Tremonti e il ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola. Rabbia non solo dalle redazioni: tra i mittenti delle...

Leggi tutto

Il Daily Telegraph sbanca i British Press Award

Il “Daily telegraph” come “The hurt locker”. Proprio come il film di Kathryn Bigelow, vincitore di sei statuette nell'ultima edizione degli Oscar, anche il quotidiano britannico si è aggiudicato sei riconoscimenti ai “British press awards”, i premi d'oltremanica al giornalismo. Un vero e proprio plebiscito di consensi per il giornale fondato nel 1855, che si è aggiudicato, tra gli altri, il riconoscimento di miglior quotidiano, quello di miglior giornalista dell’anno, assegnato a Will Lewis, quello per la migliore penna politica, andato...

Leggi tutto

Usa, no alle news online a pagamento

I lettori non vogliono pagare le notizie online. È questo il principale risultato di un sondaggio del “Project for Excellence in Journalism” che ha coinvolto oltre 2mila americani dal 28 dicembre 2009 al 19 gennaio 2010. L’indagine si è soffermata sulle abitudini di quel 60% della popolazione che sostiene di sfogliare almeno una volta al giorno le notizie sul Web. In media ognuno di questi dedica tre minuti e quattro secondi per visita a un sito di informazione. Il 35% degli habituè dichiara di avere un sito Web preferito per le notizie online e di...

Leggi tutto

Murdoch; news a pagamento, è ora

Un mese. È questo il tempo massimo per le notizie a pagamento sulle pagine online del Times, del Sun e delle rispettive edizioni domenicali. Lo annuncia James Murdoch, figlio di Rupert e direttore per l’Europa e l’Asia della News Corporation. Approda così anche sul vecchio continente l’innovativa sperimentazione del magnate australiano che vorrebbe porre la parola fine alle notizie gratuite su Internet. I portali online rubano lettori e quindi introiti, sotto forma di minori investimenti pubblicitari, alle propri edizioni cartacee. Le inserzioni online, seppure...

Leggi tutto

Milleproroghe: ripristinati i fondi per l'editoria

Tornano i fondi all'editoria per il 2010. La Camera dei deputati ha approvato l'emendamento al decreto Milleproroghe che sancisce il ripristino, solo per quest'anno, del “diritto soggettivo” ai contributi da parte delle testate. L'infinita querelle su questi emolumenti sembra così avere un lieto fine. Si salvano, almeno per quest'anno, i giornali di cooperative, di idee e di partito che con questi fondi possono accedere al credito bancario e assicurarsi la sopravvivenza. Ora il provvedimento dovrà tornare in Senato in tempi brevissimi ed essere approvato entro il 28...

Leggi tutto

L'Ora: giornata di studi a Palermo

Appuntamento a Palermo per una giornata di studi su L’Ora di Vittorio Nisticò (1955-1975). L’iniziativa, promossa dall’Istituto Gramsci siciliano, dall’Ordine dei giornalisti di Sicilia, dall’Università degli studi di Palermo e dalla biblioteca centrale della regione siciliana, è in programma lunedì primo marzo a partire dalle 9.30 a Palermo, nella sala Magna del palazzo Steri in piazza Marina 61. Come indicato nella locandina, sono previsti gli interventi di Sergio Buonadonna, “Gli spettacoli”; Antonio Calabrò...

Leggi tutto

Mendini da aprile al timone di Domus

La direzione di Domus passa di mano: Flavio Albanese, Alessandro Mendini e poi Joseph Grima. Scade il triennio di Albanese e, a partire da aprile, Mendini prenderà la guida della prestigiosa rivista per undici numeri. Quindi, sarà la volta di Grisma, già responsabile dei contenuti dell’ambito web e new media. Il “nuovo corso” di Mendini si aprirà in corrispondenza col Salone del Mobile, in programma a Milano dal 14 al 19 aprile. “Lo slogan di questa nuova Domus – spiega l’architetto – è «per una nuova...

Leggi tutto

Paese sera, dal web alla free press

Il “Nuovo Paese Sera”, rinato tre mesi fa dalle ceneri dello storico “Paese Sera”, diventa anche free press. Il marchio, rinato come testata online lo scorso novembre dopo quindici anni dalla chiusura, amplia la sua diffusione tornando al formato cartaceo sotto forma di giornale gratuito a cadenza settimanale. Stamattina verrà distribuito in tutta Roma il primo numero della nuova testata. Il “Nuovo Paese Sera – La voce di Roma” sarà basato sull’inchiesta e, nella prima edizione - si legge in una nota - si approfondirà il...

Leggi tutto

Provvidenze, 4.000 posti a rischio

Una grande vertenza nazionale, contro la cancellazione del “diritto soggettivo” ai contributi per l'editoria. La decisione è arrivata al temine di una riunione tra i vertici della Federazione nazionale della stampa, i Comitati di redazione delle testate di partito, cooperative e di idee, tenutasi nella sede romana della Fnsi, a cui hanno partecipato anche esponenti di Mediacoop, della Slc-Cgil, e di Articolo 21. Il pugno duro adottato dal sindacato è dovuto alle nuove preoccupazioni legate alla possibile chiusura di quasi 100 testate e alla perdita del posto di circa...

Leggi tutto

Fantasia editoriale per evadere i contributi

Mancati versamenti dei contributi previdenziali, redattori fissi fatti passare per collaboratori occasionali, addirittura un direttore spacciato per collaboratore autonomo. Sono solo alcuni dei tanti abusi emersi dalle ispezioni dell'Inpgi nelle diverse realtà editoriali italiane nel 2009. Tantissime e fantasiose le soluzioni adottate dai più svariati editori per non pagare i contributi previdenziali e per sfruttare il lavoro giornalistico, a cui gli ispettori dell'Inpgi si sono trovati di fronte. Gli editori colti in fallo sono in totale una ventina per un totale di diverse...

Leggi tutto