La Casagit si trasforma: dal Congresso nasce la Fondazione

Un nuovo statuto e una nuova forma giuridica. Quella uscita dall'80esima Assemblea nazionale dei delegati, è una Casagit profondamente rinnovata. I vertici della Cassa sanitaria integrativa dei giornalisti, riunitasi a Bologna dall'11 al 13 Giugno scorso, hanno approvato l'atto costitutivo e lo Statuto della nuova "Fondazione Casagit" (71 voti favorevoli, 2 astenuti), decretando una svolta storica per la Cassa che punta così all'allargamento verso altre categorie produttive, oltre quella dei giornalisti.

Oltre all'istituzione della Fondazione, il processo di trasformazione della Cassa, prevede che venga istituita una Società Mutuo Soccorso entro dicembre 2019.

"Si tratta di una tappa fondamentale nel percorso di trasformazione istituzionale, già approvato lo scorso aprile, in due soggetti giuridici: una fondazione di scopo e una società di mutuo soccorso. I due enti avranno compiti diversi ma un'unica finalità: la tutela della salute dei giornalisti italiani. Attraverso la successiva trasformazione da associazione non riconosciuta a società di mutuo soccorso, prevista entro la fine dell'anno, Casagit metterà la propria esperienza e le proprie competenze a disposizione di altre professioni e dei singoli cittadini", si legge sul sito web della Cassa.

"L'allargamento è il tema caldo della categoria: abbiamo valori che possono essere interessanti per altri interlocutori, in un momento in cui aumentano le richieste di salute, tutela e lo spazio di intermediazione della spesa privata out of pocket. Questo voto rappresenta quindi un passo storico per Casagit, ma soprattutto segna il passaggio a un assetto più attrattivo, utile per allargare il perimetro d'azione verso altre categorie produttive. È un impegno che abbiamo assunto da tempo e che ora dobbiamo portare avanti tutti insieme", ha sottolineato Daniele Cerrato, presidente Casagit.

La Fondazione sarà un ente con personalità giuridica senza scopo di lucro e fornirà servizi socioassistenziali, tutelando il patrimonio e mantenendo la governance nelle mani dei giornalisti. Le risorse saranno quelle conferite dall'attuale Casagit, oltre agli eventuali redditi da attività di impresa (attraverso la Casagitservizi srl) e ai proventi della gestione finanziaria che scaturiranno dal patrimonio conferito.

Tre i suoi obiettivi principali: garantire ai giornalisti italiani "un adeguato sistema di sicurezza sociale, per tutelare la dignità, l'autonomia nell'esercizio della professione fuori da ogni condizionamento politico ed economico e contribuire così alla difesa della libertà di stampa"; concedere contributi a fondo perduto a Casagit o a eventuali enti suoi successori; svolgere ulteriori attività funzionali allo sviluppo dell’Assistenza sanitaria integrativa, tra cui ricerca scientifica, formazione, istruzione, educazione.

L’80esima Assemblea nazionale dei delegati ha approvato anche il bilancio 2018 (con 4 astensioni e 1 voto contrario),chiuso con un attivo di 1 milione e 683 mila euro che porta la "quota risparmiata" della Cassa a 43 milioni di euro in tutto, in miglioramento sul 2017 che però aveva segnato un forte calo nei confronti del 2016. Salita a 55 milioni la liquidità. Numeri positivi attribuiti al contenimento dei ricoveri, inferiori alle previsioni.

In leggera crescita (153 unità) i soci titolari giunti nel 2018 ad un totale di 25.537 unità contro i 25.384 del 2017 mentre l’anno precedente erano 25.602 unità, dunque più numerosi. Con i famigliari e i componenti dei vari profili, gli iscritti Casagit al 31 dicembre 2018 risultavano in totale 49.583, in crescita sul 2017 allorché si erano fermati a 49.102 unità, ma meno del 2016 quando gli iscritti erano 49.975 unità.

Il bilancio Casagit 2018 è migliorato se confrontato con i dati del 2017, ma è rimasto inferiore a quanto conseguito nel 2016.

Pin It

Visita anche:

Informa - Testata a cura del centro di Documentazione Giornalistica - www.cdgweb.it
Interviste ai protagonisti. Servizi sui temi di attualità che coinvolgono il mondo dei media. Gli appuntamenti da non perdere. Informa,  rivista di aggiornamento permanente sui temi del giornalismo, della comunicazione e delle relazioni pubbliche.