Libertà di stampa. Assolti in Turchia tre "direttori per un giorno"

E' finito ieri (17 Luglio 2019) l'incubo durato quasi tre anni del giornalista turco Erol Önderoğlu, della presidente della Fondazione per i diritti umani della Turchia, Şebnem Korur Fincancı, e dello scrittore Ahmet Nesin.

I tre erano stati arrestati dalla polizia turca nel giugno del 2016 per aver aderito a una campagna di solidarietà denominata "direttore per un giorno", in cui avevano accettato di dirigere per un giorno il quotidiano curdo Özgür Gündem, ora chiuso. Tutti e tre erano stati arrestati ed erano rimasti in carcere per alcuni giorni prima di essere messi in libertà vigilata in attesa di giudizio. Ora sono stati finalmente assolti.

"Siamo profondamente sollevati dall'assoluzione di Erol Onderoglu e dei suoi colleghi. Ma tre anni di un assurdo processo sono già una punizione", è il commento affidato da Reporter senza frontiere a Twitter. Per il segretario generale di Rsf, Christophe Deloire, si tratta di "una grande vittoria per la giustizia e per la libertà di stampa, entrambe violate quotidianamente in Turchia".

Ma non tutti coloro che avevano aderito alla campagna di solidarietà, sono stati fortunati come Onderoglu e gli altri due attivisti. Delle 56 persone che avevano partecipato all'iniziativa, ne sono state poste sotto inchiesta 49. Trentotto di queste sono state rinviate a processo. I 31 processi portati a termine hanno visto quattro assoluzioni e 27 condanne per un totale di oltre 24 anni di carcere e 10.500 euro di multe.

In due casi, le sentenze contro i "direttori per un giorno" non sono state sospese e il difensore dei diritti umani Murat Çelikkan e la scrittrice e giornalista Ayşe Düzkan sono stati condannati rispettivamente a due e a cinque mesi. Sono poi stati rimessi in libertà vigilata.

Anche per Onderoglu l'incubo non è del tutto finito: dovrà, infatti, affrontare un altro processo, il cui inizio è previsto per il 7 novembre, nel quale è imputato, sempre con accuse di "propaganda terroristica", per aver sostenuto l'appello degli accademici turchi contro le operazioni militari di Ankara nel sud-est curdo del Paese.

Pin It

Visita anche:

Informa - Testata a cura del centro di Documentazione Giornalistica - www.cdgweb.it
Interviste ai protagonisti. Servizi sui temi di attualità che coinvolgono il mondo dei media. Gli appuntamenti da non perdere. Informa,  rivista di aggiornamento permanente sui temi del giornalismo, della comunicazione e delle relazioni pubbliche.