Migranti. Aggredito Nico Piro e la troupe del Tg3 a Lesbo. La solidarietà del Cdg

Nuova aggressione ad un giornalista intento a svolgere il suo lavoro. Stavolta è toccato a Nico Piro, cronista del Tg3 nonché collaboratore ed amico del Centro di documentazione giornalistica, mentre cercava di documentare gli scontri in atto nell'isola greca di Lesbo, tra forze dell'ordine e migranti che manifestavano. Mentre raccontava delle tensioni, Nico Piro è stato "affrontato" da attivisti locali come testimoniato dal servizio andato in onda nell'edizione delle ore 19 del Tg3 del 4 febbraio  (qui il link al video).

Il Centro di documentazione giornalistica esprime la sua solidarietà e vicinanza al collega Nico Piro, arrivata anche dal Cdr del TG3, Usigrai e Fnsi.

Il sindacato e il comitato di redazione hanno voluto esprimere, in una nota congiunta, anche la loro "preoccupazione per le oggettive difficoltà dei media internazionali nel poter raccontare la grave situazione di tensione a Lesbo". "L'auspicio è che i giornalisti possano essere messi in condizione di documentare quanto sta accadendo ai migranti fermi in Grecia", conclude la nota.

Pin It