Coronavirus. Il modello dell'Odg per l'autocertificazione degli spostamenti dei giornalisti

In questi giorni di limitazioni agli spostamenti delle persone nel tentativo di limitare l'avanzata del coronavirus, l'Ordine nazionale dei giornalisti ha predisposto un modello di autocertificazione ad hoc per i colleghi "che consenta a tutti i giornalisti di effettuare trasferimenti anche in ragione delle esigenze lavorative".

Al modulo standard di autocertificazione predisposto dal Ministero dell'interno, il Cnog ha aggiunto l’indicazione del numero di tessera professionale.

Restano, ovviamente, valide le motivazioni stringenti per gli spostamenti in vigore per tutta la popolazione. Nessun lasciapassare speciale per i giornalisti, dunque. Le "esigenze lavorative” per gli spostamenti devono essere comprovate e riguardano solamente i colleghi che effettivamente svolgono la professione giornalistica, non chi è semplicemente iscritto all'Albo professionale, come il 62% dei circa 109 mila iscritti all'Ordine che risultano sconosciuti all'Inpgi perché non hanno mai percepito una retribuzione.

Il modulo da compilare si può scaricare qui, ed andrà esibito alle Autorità che ne facessero richiesta, unitamente al tesserino professionale.

Pin It

 

Visita anche:

Informa - Testata a cura del centro di Documentazione Giornalistica - www.cdgweb.it
Interviste ai protagonisti. Servizi sui temi di attualità che coinvolgono il mondo dei media. Gli appuntamenti da non perdere. Informa,  rivista di aggiornamento permanente sui temi del giornalismo, della comunicazione e delle relazioni pubbliche.