Coppa italia. Aumentati gli accrediti stampa. Cnog: "Primo passo"

Stasera il calcio assegna il primo trofeo della stagione e questo è già un bel segnale di ripartenza e di lento ritorno alla normalità. Ma la buona notizia per gli operatori dell'informazione è l'aumento degli accrediti per giornalisti e fotografi ammessi all'evento.

Un segnale di apertura del Governo che va incontro alla richiesta dei giorni scorsi dell'Ordine dei giornalisti. "Il pallone è tornato a rimbalzare - si legge nella nota firmata dal presidente del Cnog, Carlo Verna, e dal segretario, Guido D’Ubaldo, in cui esprimono la loro soddisfazione -, stasera si gioca la finale di Coppa Italia ed è stato ottenuto un primo risultato con l'apertura a 50 giornalisti e 20 fotografi per la partita dell’Olimpico. Il Governo è venuto incontro alle nostre richieste, basate sul diritto dovere di informare."

Ma per l'Ordine "è solo un primo passo. "Riteniamo - continua il comunicato - che limitare l’ingresso allo stadio dei giornalisti e dei giornalisti fotografi costituisca una vera e propria lesione dell’art 21 della Costituzione. Per l'inizio del campionato attendiamo che venga cancellata questa chiusura illogica e irrispettosa anche dei cittadini che hanno diritto ad essere informati con pluralità di racconto. Dal 15 giugno 2020 hanno riaperto cinema e teatri, con il numero massimo di 1000 spettatori per spettacoli all'aperto e di 200 persone per spettacoli in luoghi chiusi. I giornalisti che devono svolgere il proprio lavoro non possono restare fuori dagli stadi con decine di migliaia di posti disponibili e distanziabili."

Pin It